La Conad Reggio Emilia schiaccia Macerata senza attenuanti, netto 3-0

LEAD_BASE_ALD

Di Redazione

La partita al Pala Bigi, si conclude con tre punti assegnati alla Conad Reggio Emilia. 3-0 pulito contro la Menghi Shoes. La squadra ha mantenuto un buon ritmo, solo in alcuni momenti il Macerata è passato in vantaggio di pochi punti, ma la Conad ha sempre risposto colpo su colpo. Molti servizi sbagliati, ottima presenza dei centrali Sesto e Benaglia, perfettamente coordinati col palleggiatore e capitano Fabroni.

Il primo set vede il rientro in campo del centrale Sesto, e sono suoi i primi due punti in attacco. La Conad continua a mantenere due punti di vantaggio, fino al raddoppio 12-6. Azioni notevoli quelle come il primo tempo in perfetta sincronia tra il capitano e Benaglia, l’attacco di Bellei che il muro di Macerata non riesce a trattenere, e il doppio muro di Sesto e Fabroni. Nonostante il servizio di Nasari difficile da gestire, l’alzata a una mano di Fabroni e l’attacco di Sesto riportano animo in campo. Conad mantiene un leggero vantaggio, e sale Quarta al posto di Sesto (22-17 per il Conad). È il centrale Benaglia a chiudere il set con due primi tempi consecutivi.

Il secondo set si apre con un pareggio, portato avanti fino al 5-5. Uno slancio inizia dopo il muro di Sesto che non lascia passare né un attacco da seconda linea, né uno da prima: 9-7 per la Conad. Ritorna il pareggio, fino al vantaggio (+1) del Macerata. Coach Mastrangelo chiama time out. La ricezione sulle palle corte pare dare alcuni problemi, ma di nuovo l’intesa tra Fabroni e Sesto danno carica alla squadra. L’attacco Bellei porta la Conad al vantaggio: 16-14. Dopo il cambio tra Partenio e Casoli, il Macerata torna in vantaggio, e coach Mastrangelo chiama di nuovo time out (16-18 per il Macerata). La situazione continua ad essere tesa, fino al servizio incisivo di Bellei che mette in difficoltà il Macerata. Sempre Bellei, in attacco, chiude il set.

Il terzo set si apre con uno svantaggio: 2-3 per il Macerata. Conad torna subito in vantaggio e lo mantiene, dopo un altro notevole primo tempo di Sesto. Muro out della Conad, e punto alla Menghi Shoes: ha tutta l’aria di un recupero del Macerata. Conad mantiene tuttavia il vantaggio. Bellini, dopo qualche errore in difesa, si rifà con un attacco da seconda linea. L’ace di Ippolito sconvolge il palazzetto, e Macerata chiama il time out. Conad mantiene il vantaggio ma sempre a soli due punti di distanza. Il servizio sbagliato di Nasari aiuta a mantenere la calma, Bellei attacca un pallone sulla diagonale stretta che porta il Conad a 23 punti. La vittoria su un errore degli avversari, dopo il servizio di Ippolito.

 

CONAD REGGIO EMILIA-MENGHI SHOES MACERATA 3-0 (25-20, 25-23, 25-21)

Reggio Emilia: Fabroni 2, Bellei G. 16, Sesto 12, Torchia (L), Chadtchyn, Bellei A., Pavesi, Bellini A. 11, Benaglia 9, Silva, Ippolito 8, Quarta. Allenatore: Mastrangelo.

Macerata: Peda, Franceschini 3, Nasari 10, Casoli 8, Miscio 1, Condorelli (L), Tartaglione, Molinari 1, Tiurin 25, Partenio 1, Furiassi, Gabbanelli (L), Medei. Allenatore: Bosco.

Note: durata set 0.25, 0.32, 0.29 totale 1.26  Reggio Emilia ace 2, muri 11, errori in battuta 11, errori avversari 18. Macerata ace 5, muri 4, errori in battuta 12, errori avversari 17.

Arbitri:  Prati e Serafin.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_BASE_ALD