La Chromavis Abo vuol mettere sotto l’albero un successo contro Palau

LEAD – SOCAF-Acquarial_C
Foto Molaschi

Di Redazione

Una sosta con il sorriso e con una vittoria in cascina. Questo è il dono più grande che la Chromavis Abo vuole mettere sotto il proprio albero di Natale in occasione dell’ultimo impegno ufficiale targato 2018 nel campionato di B1 femminile.

Domenica alle 16,30 (orario d’eccezione concordato con le avversarie per permettere il volo aereo di ritorno) al PalaCoim Porzio e compagne sfideranno le sarde del Capo d’Orso Palau nella decima giornata d’andata del girone A di B1 femminile, l’ultima prima della sosta natalizia.

Il match, inoltre, rappresenterà il debutto casalingo in panchina di coach Leonardo Barbieri, che otto giorni prima a Varese aveva esordito alla guida della Chromavis Abo con una vittoria in tre set a Varese.

Ora un altro step da affrontare per le cremasche, che proveranno a centrare il bottino in palio per poi lavorare in serenità durante la sosta natalizia. Un lavoro, comunque, che è già iniziato a ritmi intensi, con il tecnico lodigiano della Chromavis Abo che ne spiega le caratteristiche prima di inquadrare Palau.

Nelle ragazze – afferma Barbieri ho trovato grande volontà e disponibilità, quindi è diventato più facile integrarsi, contando anche l’ottimo lavoro svolto prima da Giorgio Nibbio. Nella squadra l’unico neo era un po’ di preoccupazione per qualche punto in meno conquistato rispetto alle attese.

Ritengo sia una formazione molto equilibrata, con una seconda linea molto forte e che in generale non ha carenze. Essendo una rosa nuova, deve trovare il gioco di squadra, la coralità e gli automatismi. Lavoriamo per questo e per affinare le competenze a muro, in difesa e in ricezione”.

Capitolo-Palau. “E’ una formazione in crescita nonostante le sconfitte; nell’ultima partita ha messo in difficoltà la capolista Busto nel secondo e nel terzo set. Ha una palleggiatrice esperta come Sintoni, con un gioco veloce e imprevedibile. In questi casi è molto importante lavorare bene a muro, ponendo attenzione nelle scelte. Inoltre, M’Bra è un opposto in crescita, Baldelli è una banda di esperienza e in generale Palau è una squadra che ha una percentuale di errore molto bassa”.

L’AVVERSARIO – Il Capo d’Orso Palau è l’unica formazione sarda del girone ed è allenata da Antonio Guidarini, tecnico di lungo corso sulla panchina biancoverde dove allena dai tempi della serie D prima dell’ascesa. Quest’anno a sua disposizione c’è una rosa in parte rinnovata; in classifica, le sarde occupano la terz’ultima posizione con sei punti (frutto dei successi contro Lurano e Varese) e arrivano a Offanengo con un trend negativo segnato da tre ko consecutivi senza vincere set.

Tra le giocatrici di spicco, la palleggiatrice Caterina Sintoni (classe 1982) che vanta in carriera anche esperienze in serie A con Curtatone, Forlì, Villa Cortese e Olbia, e la schiacciatrice Giorgia Baldelli, cresciuta nella Foppapedretti (dove ha festeggiato anche gli scudetti 2002 e 2004 e la Coppa Cev 2004) oltre a vestire la maglia di Reggio Emilia in serie A. Rispetto alla scorsa stagione è cambiata l’opposta: da Bedizzole (dove giocava la centrale della Chromavis Abo Francesca Gentili) è arrivata Joelle M’Bra.

“Siamo partiti – spiega Guidarini – per disputare un campionato tranquillo, poi subito abbiamo dovuto fare i conti con il nuovo infortunio al crociato di Alessandra Cucchiarini. Da lì rincorriamo sul mercato un posto quattro, ma al momento non siamo riusciti a trovarlo e ci siamo dovuti barcamenare adattando ragazze.

Prima avevamo spostato in banda il libero Rinaldi, che però causa problemi al ginocchio è dovuta tornare in seconda linea, ora stiamo giocando con la centrale Menardo adattata al lato. Cerchiamo la salvezza gara su gara, sabato scorso contro la capolista Busto abbiamo giocato bene, perdendo con il minimo scarto secondo e terzo set”.

Quindi aggiunge. “Offanengo è una squadra strutturata per l’alta classifica e la sua graduatoria è bugiarda. Cercheremo di disputare una buona gara, che ci farebbe bene al morale oltre a rappresentare un buon allenamento per il nostro vero campionato che si gioca con le squadre in lotta come noi per la salvezza”.

GLI ARBITRI – A dirigere l’incontro tra Chromavis Abo e Capo d’Orso Palau saranno il primo arbitro Andrea Clemente e il secondo arbitro Michele Brunelli.

IL CAMMINO DELLE DUE SQUADRE – Questo il percorso delle due formazioni in campionato.

Chromavis Abo:
prima giornata: Arredo Frigo Makhymo-Chromavis Abo 0-3
seconda giornata: Chromavis Abo-Parella Torino 3-0
terza giornata: Futura Volley Giovani Busto-Chromavis Abo 3-1
quarta giornata: Chromavis Abo-Acciaitubi Picco Lecco 2-3
quinta giornata: Florens Re Marcello-Chromavis Abo 3-0
sesta giornata: Chromavis Abo-Lilliput Settimo Torinese 3-0
settima giornata: Don Colleoni-Chromavis Abo 3-1
ottava giornata: Chromavis Abo-Csv-Ra.Ma. Ostiano 1-3
nona giornata: Scuola del Volley Varese-Chromavis Abo 0-3

Capo d’Orso Palau
prima giornata: Capo d’Orso Palau-Lilliput Settimo Torinese 1-3
seconda giornata: Csv-Ra.Ma. Ostiano-Capo d’Orso Palau 3-0
terza giornata: Capo d’Orso Palau-Scuola del Volley Varese 3-0
quarta giornata: Volley 2001 Garlasco-Capo d’Orso Palau 3-1
quinta giornata: Capo d’Orso Palau-Tecnoteam Albese 1-3
sesta giornata: Pneumax Lurano-Capo d’Orso Palau 1-3
settima giornata: Capo d’Orso Palau-Parella Torino 0-3
ottava giornata: Arredo Frigo Makhymo-Capo d’Orso Palau 3-0
nona giornata: Capo d’Orso Palau-Futura Volley Giovani Busto 0-3.
I PRECEDENTI – Nella scorsa stagione le due formazioni si sono affrontate nel campionato di B1 femminile: all’andata in Sardegna (21 gennaio) Offanengo riuscì nell’impresa di espugnare in tre set un rettangolo di gioco battuto l’ultima volta in precedenza il 5 marzo 2016 prima di 21 vittorie interne consecutive. Nel ritorno al PalaCoim (5 maggio 2018), invece, nell’ultima gara della stagione regolare Palau si “vendicò” con un 3-0 comunque ininfluente per la classifica delle due formazioni.

IL TURNO – Questo il programma della decima giornata d’andata del girone A di B1 femminile: Florens Re Marcello-Acciaitubi Picco Lecco, Don Colleoni-Pneumax Lurano, Futura Volley Giovani Busto Arsizio-Lilliput Settimo Torinese, Parella Torino-Csv-Ra.Ma. Ostiano, Tecnoteam Albese-Volley 2001 Garlasco, Arredo Frigo Makhymo-Scuola del Volley Varese, Chromavis Abo-Capo d’Orso Palau.

LA CLASSIFICA – Futura Volley Giovani Busto 26, Florens Re Marcello 22, Acciaitubi Picco Lecco 21, Don Colleoni 20, Lilliput Settimo Torinese 19, Csv-Ra.Ma. Ostiano 17, Tecnoteam Albese 14, Chromavis Abo 13, Arredo Frigo Makhymo, Parella Torino 9, Volley 2001 Garlasco 7, Capo d’Orso Palau 6, Pneumax Lurano, Scuola del Volley Varese 3.

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD