Tiziano Mazzone, la fine di un incubo dopo 456 giorni: “Sarà come tornare a scuola”

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Trabalza

Di Redazione

E’ passato più di un anno dall’infortunio alla caviglia destra di Tiziano Mazzone che l’ha tenuto lontano dai campi fino a qualche giorno fa. Il 14 giugno 2018, l’operazione e dopo la lunga riabilitazione, finalmente, lo schiacciatore è tornato in campo.

A darne notizia, proprio il giocatore tramite un post su Instagram che riportiamo qui di seguito:

Oggi, 456 giorni dopo, sono di nuovo in pista.
Partendo da zero, con molte incertezze, senza sapere come sarà il domani, ma con una grande certezza in me, la voglia che mi esplode dentro.
Sarà come tornare a scuola dopo tanto tempo, ma ho voglia di imparare ancora e ancora, più che posso, al meglio delle mie possibilità.
Sono grato di poter fare ancora ciò che amo, di poter sudare per qualcosa che mi piace, di poter provare ancora emozioni così.
Sono grato a tutte le persone che mi sono state vicine in questo difficile e lunghissimo periodo, un ringraziamento speciale va ad @aleraudy per aver lavorato duramente in maniera da potermi rimettere in sesto, per avermi spronato a fare sempre di più quelle cose che difficilmente si amano fare, ma che fanno la differenza. Un grazie davvero enorme a @trentinovolley per avermi dato tutto il necessario, dalle cure, allo staff tecnico e all’organizzazione. Grazie ad@a.lorenzetti @danteb77 e @coach_francesco.petrella per essere sempre disponibili a darmi una mano nei momenti liberi.
Grazie anche a tutti coloro che hanno speso anche un solo minuto del loro tempo per potermi aiutare.
Sono grato alla vita per avermi messo spesso in difficoltà, e grato a mia madre per avermi insegnato a guardare sempre tutto con un sorriso.
Sono grato a me stesso per non aver mollato.
Scusate per il monologo, ma oggi sono felice.
GRAZIE!”

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE