La GoldenPlast Potenza Picena sfida Mondovì. L’opposto Paoletti ritrova la sua ex squadra

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Scatto di Edoardo Rossi

Di Redazione

Dopo due anni da terminale offensivo di Mondovì, con titolo di top scorer della Serie A2 nella passata stagione, quest’estate l’opposto marchigiano Matteo Paoletti si è trasferito alla GoldenPlast Potenza Picena per dare lustro al progetto biancazzurro con la sua esperienza e i suoi bolidi. Proposito rispettato grazie all’impatto eccellente nel team agli ordini di Gianni Rosichini.

La nona giornata di andata del Girone Bianco in Serie A2 Credem Banca riserva per il colosso originario di Loreto una “sfida amarcord” con il suo precedente Club nel posticipo di domenica 2 dicembre (ore 19.00) al PalaManera. Contento di riabbracciare tanti amici, l’attaccante dei potentini chiarisce che, pur trattandosi di una sfida speciale, in campo non sarà sopraffatto dalle emozioni.

Opposto Matteo Paoletti: “Mi fa piacere tornare in un posto dove ho lasciato molti amici e in cui mi sono trovato bene. Ho sempre avuto un bel rapporto con la società piemontese e i suoi tifosi, ma non avvertirò la pressione. Se dovessi sentire troppo le sfide con le mie ex squadre non scenderei più in campo visto il numero di maglie che ho indossato. In settimana qualche acciacco nel gruppo ci ha imposto degli allenamenti a ranghi ridotti, ma domenica saremo pronti. Ci aspettano un viaggio estenuante e rivali ostici. Affronteremo una delle due corazzate del Girone Bianco. Misurarsi con avversari di alta classifica di solito è stimolante e spinge a mettere un pizzico di spregiudicatezza in più, ma noi non abbiamo bisogno di stimoli ulteriori per osare. Lo dimostra il cammino in trasferta”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE