Torna la vittoria per la Zanetti Bergamo che in quattro set chiude la pratica Brescia

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Ufficio stampa Zanetti Bergamo

Di Redazione

La Zanetti Bergamo torna a sorridere grazie alla vittoria contro Brescia. Una prova di orgoglio, come hanno sottolineato coach Bertini e il capitano Cambi a fine partita:
“Ci prendiamo il risultato perché le ragazze lo hanno voluto e conquistato con il cuore” ha commentato il tecnico, “L’orgoglio era venuto fuori già a Conegliano, oggi ancora di più” ha aggiunto la palleggiatrice.

LA CRONACA

Primo set. La Zanetti conferma il sestetto dell’ultima uscita con Olivotto, Courtney, Tapp, Mingardi, Cambi, Acosta e il Imperiali a sostituire ancora Sirressi, a cui è stata confermata la squalifica per due giornate. La battuta delle padrone di casa e gli attacchi di Rivero fanno la differenza nelle fasi iniziali del match, la Zanetti riesce a mettere ordine e con pazienza aggancia Brescia con un ace di Tapp sul 17-17. Il sorpasso arriva insieme al primo break: 21-19 per le rossoblù. Brescia riesce a tenersi a -1 fino a quando Courtney e Tapp spingono al 24-21 e il muro di Smarzek, entrata nel finale del set, regala il 25-21.

Secondo set. Le bergamasche cavalcano l’entusiasmo del momento e prendono subito le distanze da Bescia, complice Hannah Tapp che si fa sentire a muro e in attacco. Si arriva a +5, Brescia inserisce Pietersen e si avvicina, Courtney tiene il vantaggio, ma Washington e Pietersen agganciano: 15-15. Tocca ad Acosta rimettere le distanze, prima con un attacco e poi a muro. La tensione sale alla parità di Nicoletti, Brescia sorpassa e fa break con Rivero, 20-18. Il 21-21 arriva con il muro di Tapp che si ripete dopo il vantaggio di Nicoletti. E’ Smarzek, ancora una volte dentro nelle ultime fasi insieme a Carraro, a conquistare la prima palla set rossoblù ed è Acosta a chiudere: 26-24 e due a zero.

Terzo set. Brescia reagisce, spinge in attacco e assesta il muro. Prende 3 lunghezze di vantaggio con il muro di Nicoletti, ma la Zanetti sale a -1 con Mingardi, 14-13 per le padrone di casa. La parità arriva con Cambi, 15-15, ma Villani e Washington strappano un nuovo break per Brescia. La Zanetti cambia la diagonale con Carraro e Smarzek, Loda sostituisce Acosta, Brescia si allontana fino al 23-18. Rientrano Cambi e Mingardi ed è 23-21, Villani fa 24, Mingardi annulla la prima palla set, Nicoletti chiude 25-22.

Quarto set. La Zanetti riprende in mano il gioco, si oscilla tra il +3 e il +1 sotto i colpi di Mingardi e Tapp. Anche Olivotto si fa sentire quando le padrone di casa si fanno sotto, ma Brescia trova il primo vantaggio del set con Rivero, 12-11. Si entra in una fase di gioco incandescente, le due squadre si rincorrono, l’equilibrio non si spezza fino al break bergamasco del 21-19. Rivero accorcia, Smarzek e Carraro tornano in gioco e proprio la polacca firma il 23-21, Villani e un fallo a rete riportano in parità, ma è Acosta a chiudere il match e a portare a Bergamo la prima vittoria di stagione.

Queste le parole dopo il match:

Matteo Bertini: “Abbiamo pagato un po’ la nostra scarsa continuità. Non riusciamo ancora a essere continui nel nostro gioco e soprattutto nel secondo set abbiamo rischiato di buttare un vantaggio importante. Ci prendiamo il risultato perché le ragazze lo hanno voluto e conquistato con il cuore. – continua – E’ una grandissima medicina la vittoria. Ora potremo lavorare tutta la settimana per aggiustare le cose che ancora ci mancano. Guardiamo comunque una partita alla vota. Oggi ci godiamo questa, domenica prossima penseremo a Cuneo. E’ importante però che abbiamo ritrovato l’entusiasmo che avevamo un pochino perso nelle prime giornate”.

Carlotta Cambi: “L’orgoglio era venuto fuori già a Conegliano, oggi ancora di più. Abbiamo limitato gli errori, siamo stati spesso sotto ma siamo riusciti sempre a recuperare. Non era facile, ma oggi ha funzionato benissimo il muro che nelle altre partite era mancato, in battuta abbiamo sbagliato molto meno e questo ha messo in difficoltà Brescia. Ora dobbiamo dare continuità e da martedì si pensa a Cuneo”.

Il tabellino

Banca Valsabbina Millenium Brescia-Zanetti Bergamo 1-3 (21-25, 24-26, 25-22, 23-25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Rivero 19, Di Iulio, Villani 11, Washington 10, Nicoletti 19, Veglia 7, Parlangeli (L), Pietersen 1, Norgini, Bartesaghi, N.e. Biava, Manig, Baccolo, Miniuk. Allenatore: Mazzola

Zanetti Bergamo: Olivotto 13, Courtney 11, Tapp 16, Mingardi 15, Cambi 3, Acosta 11, Imperiali (L), Loda 1, Carraro, Smarzek 2, N.e. Strunjak. Allenatore: Bertini

Arbitri: Maurina Sessolo e Maurizio Canessa

(Fonte: comunicato stampa)

 

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE