La Tipiesse Cisano alla ricerca della seconda vittoria con il Club Italia

LEAD_BASE_ALD
Foto Tipiesse Cisano Bergamasco

Di Redazione

Dopo la prima storica vittoria in serie A2 a Prata, la Tipiesse Cisano torna al Pala Pozzoni per affrontare i “giovani terribili” del Club Italia. Una formazione con un’età media bassissima: il giocatore più “anziano” che è un classe 1997, mentre il più giovane è un 2002. Il talento poi non manca a questi ragazzoni, guidati nel migliore dei modi in panchina dall’allenatrice Monica Cresta che ha già ampiamente dimostrato di essere un’ottima insegnate per questi pallavolisti in erba.

Coach Zanchi: “Un’occasione per far punti”

L’allenatore Cristian Zanchi ha le idee chiare in vista del match di domenica. “Per noi è una buona occasione per continuare il nostro trend positivo e fare altri punti importanti. Se ci sarà l’occasione di portare a casa l’intera posta in palio mi auguro che saremo pronti a prenderla, anche per dare un po’ di euforia ai tifosi e all’ambiente cisanese. I tre punti, infatti, sarebbero una bella iniezioni di fiducia che darebbero più serenità e autostima, oltre a sollevare ancora di più la nostra posizione in classifica – continua coach Zanchi – I ragazzi del Club italia giocano molto bene a pallavolo, sono dinamici e difendono bene. Non sarà quindi una gara facile e servirà molta attenzione e concentrazione per tutto il match. Mi aspetto comunque una grande partita perché c’è il clima giusto per fare bene

Il capitano Sbrolla: “Possiamo ancora migliorare”

Siamo molto contenti perché a Prata è arrivata la prima vittoria: sinceramente però tutti noi non la vediamo come qualcosa che può sbloccarci perché non ci sentivamo bloccati prima – commenta così la prima storica vittoria in A2 il capitano Filippo Sbrolla – Sapevamo, infatti, di affrontare nelle prime partite squadre forti, mentre ora andiamo incontro ad un calendario sicuramente meno impegnativo. Questo non vuol dire che sarà facile, ma significa che il primo impatto con la nuova categoria e con squadre di assoluto livello è stato positivo perché ci ha permesso di capire subito in che mondo eravamo arrivati e ci ha obbligato ad alzare il nostro livello di gioco. Dobbiamo però sistemare ancora alcuni momenti troppo altalenanti e i passaggi a vuoto all’interno dei set o nel match: in questa categoria, infatti, rischiamo di pagarli a caro prezzo“.

Il capitano della Tipiesse si sofferma anche sul match di domenica con il Club Italia. “Sappiamo che è una squadra giovane, promettente e molto forte sia fisicamente che atleticamente. Hanno già conquistato parecchi punti, dimostrando di poter giocare alla pari con tutti e di poter prende punti con chiunque. Giocare in casa per noi però è sicuramente un vantaggio e inoltre stiamo cercando di recuperare da qualche piccolo acciacco, allenandoci sempre al meglio per migliorarci. Se stiamo tutti bene ed entriamo in campo con la giusta convinzione possiamo continuare il nostro trend positivo e uscirà sicuramente una bella partita“.

Club Italia: un mix di giovani talenti

La pallavolo può passare attraverso il dna? Tra le fila del Club Italia c’è un giocatore che sembra avvalorare questa tesi. Stiamo parlando di Francesco Recine, figlio d’arte di Stefano Recine e di Betty Biagiarini. Entrambi i genitori sono stati due grandi protagonisti della pallavolo italiana e della nazionale negli anni Ottanta e sembrano aver tramandato la loro buona dose di talento anche al figlio che sta facendo le fortune del Club Italia e che ha già attirato su di sé anche gli occhi dei più grandi club di Superlega. Per questa stagione però Francesco, classe 1999, ha deciso di crescere ancora all’ombra del Colosseo con la maglia del Club Italia e la scelta sta ripagando.

Insieme a lui da non sottovalutare nemmeno il “millennial”, classe 2000, Kristian Gamba. L’opposto, originario di Aosta, sembra aver trovato la sua perfetta dimensione al Club Italia, dopo aver trascorso le giovanili nel Cuneo e aver giocato due anni in serie B a Segrate. 19, 28, 20, 29, 26 e 19 sono i punti che Gamba ha messo a referto nelle prime sei partite in serie A2: un bel bottino per un’esordiente nella categoria.

Club Italia Crai Roma: Salsi, Gamba, Recine, Dal Corso, Cianciotta, Mosca; Federici (L1). Stefani, Biasotto, Zonta, Motzo, Magalini, Maletto, Di Marco, Benedicenti (L2). All.: Monica Cresta, Simone Roscini

Gli altri match (7ª giornata – domenica 18 novembre, ore 18)

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania – Gas Sales Piacenza
Videx Grottazzolina – Olimpia Bergamo
Sieco Service Ortona – Pool Libertas Cantù
Materdominivolley.it Castellana Grotte – Bam Acqua S. Bernardo Cuneo
Pag Taviano – Tinet Gori Wines Prata
Elios Messaggerie Catania – Gioiella Gioia del Colle (ore 19.00)

Classifica

Olimpia Bergamo 17, Videx Grottazzolina 15, Gas Sales Piacenza 14, Materdominivolley.it Castellana Grotte 12, Gioiella Gioia del Colle 12, Club Italia Crai Roma 10, Pool Libertas Cantù 9, Elios Messaggerie Catania 9, Bam Acqua S. Bernardo Cuneo 7, Sieco Service Ortona 6, Tinet Gori Wines Prata 5, Tipiesse Cisano Bergamasco 4, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3, Pag Taviano 3.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit