Le dichiarazioni in casa Sir dopo la bella vittoria di ieri contro Modena

LEAD_Alfapaint_istit
Foto: Michele Benda/MBVisual

Di Redazione

 

Il post Perugia-Modena, che lancia i Block Devils solitari in vetta alla classifica, nelle parole dei protagonisti.

Ci vuole questo lunedì per riordinare le idee, per assaporare meglio le emozioni, per rivivere con la mente il grande spettacolo di ieri sera al PalaBarton con la Sir Safety Coand Perugia capace di spezzare finalmente l’incantesimo con Modena (ritorno alla vittoria dopo tredici sconfitte consecutive negli scontri diretti) e soprattutto, cosa di maggiore attualità, capace di far proprio lo scontro diretto al vertice della classifica. Classifica che, dopo il 3-1 di ieri, parla decisamente bianconero con la Sir al comando con quattro lunghezze di vantaggio su Modena, cinque su Civitanova e sei su Trento. Tutto questo dopo aver giocato, vinto e convinto in tutti e tre gli scontri diretti che il calendario ha messo subito in avvio davanti ai Block Devils.

C’è certamente di che essere soddisfatti. Vuoi per la reazione e la crescita esponenziale di tutto il gruppo dopo l’inizio difficile in Supercoppa. Vuoi per la compattezza che tutta la squadra ha dimostrato, unendosi e lavorando duro e a testa bassa ogni giorno al palazzetto.

Vuoi per la qualità dimostrata nei primi sette turni di Superlega con i numeri (21 punti su 21 conquistati, 21 set vinti, solo 3 persi) che parlano chiaramente a favore di capitan De Cecco e compagni. Vuoi per il grande entusiasmo che è dirompente intorno alla squadra con il PalaBarton di ieri, pieno come un uovo e davvero una bolgia dantesca, fotografia migliore in tal senso.

“Un’ottima partita la nostra”, dice Marko Podrascanin sulla vittoria con Modena. “Abbiamo dimostrato di essere in buona condizione e sulla strada giusta. Sono arrivati tre punti molto importanti contro la seconda della classifica ed è arrivata la quarta vittoria con le quattro squadre che insieme a noi puntano a vincere. Credo che ieri abbiamo fatto progressi notevoli in difesa, nel terzo set siamo calati un po’ grazie anche alla qualità ed alla battuta di Modena, ma siamo stati sempre dentro il match e questo è stato molto importante”.

“È stata una partita di alto livello”, spiega Massimo Colaci. “In campo c’erano due squadre fortissime, Modena ha giocato molto bene e ci ha messo in difficoltà. Per cui è una vittoria molto pesante, per noi era importante sfruttare il fattore campo e credo che il pubblico si sia divertito. È presto ancora per guardare classifica, ma è vero anche che quattro punti sulla seconda dopo sette giornate sono importanti e siamo soddisfatti”.

Dopo due settimane con cinque incontri ufficiali ed in vista anche dell’inizio della Champions League che prenderà il via la prossima settimana, Lorenzo Bernardi ha concesso ai ragazzi due giorni di riposo.

La squadra si ritroverà pertanto mercoledì mattina al PalaBarton per dare il via alla preparazione per la trasferta di domenica prossima a Bari contro i padroni di casa della BCC Castellana Grotte. Pensare a cali di tensione in casa Sir è assolutamente vietato. Sentite in proposito Filippo Lanza ed ancora Massimo Colaci.

“Adesso arriva il difficile”, dice il posto quattro bianconero. “I big match li vogliono giocare tutti, è più semplice prepararli e giocarli e poi due ne avevamo in casa. Adesso arrivano match dove devi portare a casa i tre punti per restare in vetta, fuori casa e contro squadre che vogliono metterti in difficoltà. Per cui ora dobbiamo lavorare molto bene per non perdere quanto fatto finora”.

“Se vogliamo vincere la regular season – chiude il libero di Perugia – non possiamo pensare di giocare bene con le big e non con le altre perché tutte le partite valgono tre punti. Certamente Modena è un avversario superiore a tante altre, ma durante il campionato la partite valgono tutte lo stesso, quindi non dobbiamo sottovalutare nulla e nessuno e non dobbiamo perdere la concentrazione. Perché poi alla fine la regular season si porta a casa proprio con quelle formazioni che non puntano a vincere e soprattutto in trasferta”.

 (Fonte: comunicato stampa)

LEAD_Alfapaint_istit