La Conad Alsenese conquista il punteggio netto con l’Elevationshop Crai Olginate

LEAD_BASE_ALD
Ufficio stampa Conad Pallavolo Alsenese

Di Redazione

Massimo bottino per la Conad Alsenese che, in casa, vince con l’Elevationshop Crai Olginate. La ventenne palleggiatrice Lancini:
“Per me era un derby personale e sono molto contenta per la vittoria. Soddisfatta anche della nostra prestazione, siamo sulla buona strada per le prossime gare”.

Settanta minuti possono bastare per fare risultato ed essere molto felici. La Conad Alsenese, dopo tre tie-break consecutivi ed intensi, di cui l’ultimo vincente, riscopre la gioia di conquistare il successo col minimo delle frazioni, dopo quello dell’esordio di campionato, grazie ad una bella prova di squadra superando l’Elevationshop Crai Olginate per 3-0 (25-19, 25-16, 25-13), salendo a quota 10 e conservando il quarto posto in classifica.

Per le ragazze di coach Lorenzo Marsigli la gara con le lecchesi – che restano a 4 punti, tutti fatti nelle ultime due settimane – era un banco di prova per testare la propria solidità psicofisica dopo il colpaccio di Costa Volpino e prima dell’importante derby esterno col Busa Foodlab Gossolengo, seconda a 12 punti e tra le più pronosticate formazioni al salto di categoria.

La fluidità di gioco di Amasanti e compagne si è vista col passare dei minuti (buone la regia di Lancini e la difesa di Pastrenge, protagoniste di un derby personale con le avversarie), durante i quali il livello di attenzione è rimasto sempre molto alto, anche nei momenti più difficili della serata (finale di primo set ed apertura del secondo) che potevano essere vissuti, visti i precedenti delle scorse partite, come una preoccupante spia della riserva.

Questo bottino pieno per la Conad Alsenese è fondamentale per credere ulteriormente nei propri mezzi in vista di appuntamenti da affrontare con la grinta mostrata negli ultimi giorni.

La partita

A distanza di tre settimane, la Conad Alsenese torna a giocare in casa con l’obiettivo dei tre punti e di trovare continuità di gioco. Le gialloblu di coach Lorenzo Marsigli partono con Lancini al palleggio, Caimi opposto, Fanzini-Marc in posto quattro, Fava-Rovellini al centro e Pastrenge libero, mentre il rinnovatissimo Elevationshop Crai Olginate di mister Ivan Iosi parte con capitan Colombo al palleggio in diagonale a Giobbe, Guerini-Fezzi laterali, Angelinetta-Cattaneo centrali e Fizzotti libero.

La situazione di parità regge fino a quota 4 finchè le padrone di casa non danno la prima accelerata grazie a Caimi, Fanzini e Marc, obbligando Olginate al time out discrezionale (12-7). La Conad resta in pressione, le viene tutto bene trovando anche colpi insoliti come quando Pastrenge palleggia in posto due per Caimi che inchioda il 18-12. Le ospiti tornano sotto con Guerini (20-17) costringendo mister Marsigli a fermare il tempo ma al ritorno in campo l’Alsenese tira dritto fino al 25-19 griffato da una parallela di Caimi.

L’avvio di secondo set è l’antitesi della Conad vista a metà del primo: 0-4 Olginate e time out chiamato dalla panchina gialloblu per tamponare subito l’emorragia di errori. Le alsenesi si rimettono in bolla, due ace consecutivi di Lancini firmano pareggio e vantaggio (6-5) mentre i successivi due servizi portano al +3 (8-5). Nel frattempo anche Rovellini e Fava entrano con più frequenza nella distribuzione offensiva, invece il repertorio di Marc (con tre punti consecutivi) conduce al 22-14. Un potente attacco di Caimi determina il 25-16.

Il terzo parziale vuole essere quello conclusivo per la Conad, che scambio dopo scambio in difesa non lascia più cadere un pallone grazie ad una onnipresente Pastrenge in formato “mvp” e brava a guidare le sue compagne di reparto anche in ricezione. Fanzini fa la voce grossa in attacco costringendo Olginate ad un time out (6-3) e portando le sue compagne prima sul 13-4 con tre attacchi in quattro scambi, poi sul +10 (19-9) fino al doppiaggio sul 22-11. Nel finale di frazione c’è spazio per Domeniconi in seconda linea per Marc e Sajin al servizio per Caimi, mentre sarà una bordata in primo tempo di Fava a decretare il 25-13 per il 3-0 conclusivo.

Le dichiarazioni

Quella contro Olginate non era una sfida qualunque per Melania Lancini, lecchese doc ed arrivata in estate alla Conad Alsenese dalla Pallavolo Picco insieme a Pastrenge. La ventenne palleggiatrice, nickname “Melo”, è raggiante per la vittoria, nella quale ha contribuito fattivamente con due ace e due muri, oltre ad una buona ed equilibrata regia:
“In effetti è stato un derby anche per me, come aveva già anticipato la Pastre al venerdì, visto che dall’altra parte c’erano ex compagne e comunque Olginate è una squadra di Lecco, la mia città. Al di la delle avversarie, sono molto contenta della nostra prestazione perchè c’era un bel clima in campo, tutte noi siamo state in partita dall’inizio alla fine e credo che questa gara ci possa servire per i prossimi importanti match che avremo perchè siamo sulla strada giusta e sono soddisfatta di questo. Quest’anno avremo tanti derby, da questo mio personale a quello per la società la settimana prossima a Gossolengo, che sono sfide sempre belle, cariche di adrenalina e magia, per cui non posso che essere contenta di giocarli”.

Il tabellino

CONAD ALSENESE-ELEVATIONSHOP CRAI OLGINATE 3-0 (25-19, 25-16, 25-13)

Conad Alsenese: Lancini 4, Fanzini 9, Fava 6, Rovellini 9, Caimi 8, Marc 13, Pastrenge (L); Domeniconi, Sajin. N.e.: Amasanti, Candio, Visconti. All.: Lorenzo Marsigli, v.all. Alessandro Sartor.

Elevationshop Crai Olginate: Angelinetta 1, Giobbe 8, Colombo 1, Guerini 5, Cattaneo 5, Fezzi 6, Fizzotti (L); Moreschi, Serafini. N.e.: Cardoni, Cortesi. All.: Ivan Iosi, v.all. Andrea Arisci

Arbitri: Ilaria Zoffoli, Giulia Barducci

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD – Suzuki – Liberini