Coach Medei: “La Sir ha meritato la vittoria. Noi siamo ancora lontani dal nostro potenziale”

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Foto LVM

Di Redazione

Una prestazione e una partita da cancellare per la Cucine Lube Civitanova che si è dovuta arrendere in tre set ai campioni d’Italia della Sir Safety Conad Perugia. Ecco i commenti dei protagonisti al termine dal match, riportarti nell’edizione odierna de “Il Resto del Carlino Macerata”.

In sala stampa si riflette sul primo stop dei vicecampioni d’Italia. Ci sono i complimenti alla Sir, soprattutto a Leon, ma anche la convinzione che si può fare tanto tanto di più sperando che il ko serva da lezione.

Juantorena: «Perugia ha giocato meglio di noi, battendo benissimo e difendendo tanto, concretizzando in contrattacco. Complimenti a Leon che ha giocato una grande gara. Noi siamo partiti bene, poi ci siamo incastrati in alcune situazioni ed eravamo tesi, non siamo riusciti ad esprimerci come volevamo, non siamo riusciti ad uscire dalla situazione di difficoltà. Questa sconfitta ci deve servire da lezione, penso che ognuno di noi dentro di sé sa benissimo cosa dovrà fare da domani in palestra».

Sokolov: «Complimenti a Perugia. Abbiamo giocato male e riflettiamo sui nostri errori guardando avanti. Il futuro ci mette davanti un’altra gara molto difficile contro Trento, sgombriamo la testa e pensiamo a giocare meglio».

Coach Medei: «La Sir ha meritato la vittoria con un’ottima prestazione sia in attacco che in difesa, ma soprattutto con la battuta. Noi però in tutti i parziali non abbiamo sfruttato occasioni semplici da gestire e che ci avrebbero tenuto più in partita. Siamo ancora lontani dal nostro potenziale e al livello di gioco che vogliamo esprimere».

Per i campioni d’Italia parlano i due mattatori. Leon: «Domenica abbiamo battuto Trento, adesso la Lube, ci siamo rifatti contro chi ci aveva sconfitto in Supercoppa. Dovevamo avere gli occhi di sangue e abbiamo battuto alla grande. Volevo dimostrare agli altri cubani che sono il migliore? No dai, non mi interessa l’Mvp, voglio vincere».

Atanasijevic: «Ci voleva una vittoria così, averla ottenuta a Civitanova e senza 3 giocatori pesa tantissimo, mandiamo un messaggio importante. Leon? Strepitoso».

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC