Mister Falabella commenta la vittoria contro Santa Croce

ISPEDIA_LEADERBOARD
Foto Ufficio Stampa Lagonegro

Di Redazione

Dopo l’esordio vincente e soprattutto convincente del primo turno contro la corazzata dei Lupi Santa Croce, mister Falabella ripercorre la gara e elogia tutti: “è stata una prestazione di squadra, questo è già un grande obiettivo raggiunto perchè ognuno ha fatto il suo compito. Avevamo preparato la partita in maniera meticolosa, i ragazzi sono stati bravissimi a riportare lo studio nel campo. Non si può eleggere un migliore in campo perchè tutti hanno dato il loro contributo, ci  sono giocatori che hanno sofferto tanto per far mettere la palla a terra ad altri che sappiamo dovevano fare i punti e li hanno fatti, parlo di Boswinkel e Galabinov, ma questo grazie a tutto il resto della squadra che ha sofferto lì dietro per poter permettere agli schiacciatori di poter far punti. L’aspetto psicologico e l’approccio alla gara- continua Falabella- per me è stato di altissimo livello ed è la cosa di cui sono più felice. La caratura dell’avversario era altissima, loro hanno sbagliato tanto soprattutto al servizio, però noi siamo stati bravi a mettere pressione”.

Da martedì il lavori dei tecnici e di tutta la squadra è ripreso con le solite doppie sedute per preparare la gara di domenica prossima, quando i lagonegresi andranno a Brescia per la gara contro i tucani che nello scorso turno hanno strappato i tre punti al Potenza Picena e vorranno esordire in casa con un’altra vittoria. Certo che sarà ancora una volta una gara delicata da gestire sul piano psicologico, Mister Falabella in questi i giorni lavorerà con i suoi per arrivare al meglio della condizione, ma con una vittoria alle spalle che vuol già dire tanto. “L’apporto del pubblico di domenica scorsa-conclude Falabella-  è stato fantastico, sembrava di essere a Lagonegro quando abbiamo vinto la B1, questa è la cosa di cui siamo più felici, sono felice anche che i ragazzi abbiamo giocato con un pubblico caldissimo che durante la gara ci ha aiutato e sostenuto sempre.”

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD – Suzuki – Liberini