Medei: “Vogliamo essere protagonisti del campionato dall’inizio”

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto LVM

Di Redazione

Una partita non facile già dalla vigilia per Civitanova. Con una squadra come Padova, bisognava rimanere concentrati e cinici nei momenti giusti e così è stato. Soddisfatto il coach della Lube, Giampaolo Medei, come lui stesso ha dichiarato a “Il Resto del Carlino Macerata”.

Esordio positivo per la Lube. Visibilmente soddisfatto coach Medei che nel post gara ha così analizzato la prestazione dei suoi ragazzi: «Per noi c’è ovviamente tanto da lavorare perché siamo appena ad inizio stagione. Tutte le squadre ancora devono mettersi in moto ma per noi è bene vincere sin da subito perché vogliamo essere protagonisti del campionato dall’inizio».

Sul risultato di Padova poi aggiunge: «E’ sicuramente positivo, la battuta ha funzionato bene ed ovviamente ci è venuta in aiuto nei momenti decisivi della sfida dandoci fiducia. C’è da dire che in alcuni tratti della partita siamo stati poco fluidi, in contrattacco e cambio palla ed abbiamo faticato ad avere una continuità. Questo testimonia che ci sono ampi margini di miglioramento, ma voglio vedere sempre la stessa grinta e la stessa voglia di fare. Ci toccherà lavorare sodo per migliorare gli automatismi ma essendo insieme da poco tutto ci risulterà più semplice con un po’ di tempo».

Sulla falsariga di quanto detto da Medei, anche il palleggiatore Bruno analizza la prima vittoria in SuperLega sul campo di Padova: «Le gare di esordio sono sempre insidiose. C’è la voglia di iniziare ma anche un po’ di ansia e tensione per quanto può accadere. Padova è un’ottima squadra, non è semplice vincere in casa loro. Noi stiamo continuando a lavorare ed abbiamo margini di crescita, ma l’importante è aver iniziato collezionando i primi tre punti. Adesso dobbiamo continuare a migliorare oliando i nostri meccanismi, personalmente sono fiducioso perché questo è un ottimo gruppo».

Il centrale Cester analizza invece il primo set, l’unico nel quale Padova è riuscita ad impensierire la Lube: «Siamo partiti un po’ contratti, ma credo sia normale quando si affronta l’esordio stagionale. Poi le cose sono iniziate a venirci naturali ed allora ci siamo rilassati giocando la nostra pallavolo. Il servizio stasera ci ha dato ottimi risultati ed anche io ho trovato un paio di linee che mi hanno aiutato. Adesso pensiamo alla prossima ed al lavoro che dobbiamo fare per migliorare la nostra intesa di squadra. Al momento siamo ancora work in progress ed è normale che non tutto possa riuscire alla perfezione. Siamo insieme da appena due settimane e per vedere tutto bisognerà spettare un po’».

Sandlovers_LEADERBOARD