Prima gioia stagionale rinviata per Montecchio: vince in trasferta il Sassuolo

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Foto Unionevolleymontecchio.it

Di Redazione

S.lle Ramonda-Ipag Montecchio deve rinviare i festeggiamenti per la prima vittoria, nonostante una metà gara giocata ad ottime percentuali. Le castellane ancora una volta, come contro Marsala sono vittime di un blackout che permette a Sassuolo, fino a quel momento non perfetto, di strappare il terzo set e poi vincere in carrozza il quarto.

Alice Pamio apre le danze per Montecchio con un attacco in pipe che buca Sassuolo. Montecchio parte forte e Fiocco, protagonista di un ottimo avvio di stagione, stampa subito un bel muro (5-1).

Sassuolo si riprende sfruttando l’elevazione di Obossa e l’ottima vena realizzativa di Joly, protagonista della mini fuga di Canovi Sassuolo (11-14). Per S.lle Ramonda-Ipag sono Pamio ed i due ace consecutivi di Michieletto a riportare davanti nel punteggio la squadra di casa, costringendo Barbolini al time-out (16-14). Inizio di gara a ritmi altissimi, con le formazioni che continuano a scambiarsi la testa del punteggio. Gara sempre in equilibro con Joly che prima realizza i punti numero 23 e 24 (9 e 10 personale) poi però spara in tribuna il servizio (22-24), Obossa ci mette una pezza e con un diagonale firma il set-point.

Nel secondo parziale le castellane partono con la giovane Carletti in campo e fa subito sentire la potenza del suo braccio, firmando un parziale di 5-0 che solo Obossa ferma con velocissimo attacco in pipe. Sassuolo non riesce ad essere così precisa in attacco come ad inizio gara e Montecchio ne approfitta scappando sul 10-3. Il time-out chiamato da Barbolini da una scossa a Sassuolo che riesce ad accorciare le distanze anche grazie ad un’invenzione di Lacellotti che finta l’alzata, per poi toccare la palla nella metà campo avversaria. Montecchio continua a condurre i giochi con un discreto margine sulle avversarie; Pamio autrice fino ad ora di una partita ordinata con ottime percentuali si mette in mostra anche a muro che vale il 21-14. La formazione ospite continua ad inseguire con Bordignon e Crisanti che stanno salendo di colpi ma è troppo tardi, così con un attacco che si spegne sulla rete, S.lle Ramonda-Ipag Montecchio pareggia il conto dei set.

Ancora grande equilibrio anche nel terzo set con entrambe le formazioni che cominciano ad essere meno precise concedendo punti facili alle avversarie. Pamio invece è sempre lucida e raccoglie perfettamente l’assistenza di Giroldi liberando un diagonale che trova l’incrocio delle righe (9-8). Canovi Coperture rompe gli indugi e prova una mini fuga con Obossa, subito limitata dal muro di Fiocco (11-14). Poco dopo la imita Pamio, fissando il punteggio sul 15-16. Nel finale di set Sassuolo è inarrestabile e si porta sul 17-24, sfruttando ancora Joly (27 punti finali) e Squarcini, velocissima sotto rete. È proprio Squarcini a raccogliere la cattiva ricezione di Montecchio e sugellare il 18-25.

La formazione ospite parte forte anche nel quarto set e sono Joly. Bordignon e Squarcini ad impacchettare un parziale di 0-8 (2-8). Montecchio prova rientrare in partita ma l’attacco non gira ed anche in difesa qualcosa sembra essersi inceppato. Ora Canovi Coperture Sassuolo gioca sul velluto, con un vantaggio di oltre 10 punti che permette alle ragazze di coach Barbolini di giocare sulle ali dell’entusiasmo (7-20). È un muro messo a segno da Obossa a dare la vittoria a Sassuolo che si portano a sei punti in classifica.

Coach Barbolini a fine gara sprizza ancora tanta carica agonistica: “Bella vittoria, è arrivata come la precedente: lottando su ogni pallone come stiamo facendo dal lunedì alla domenica. Nel finale di gara ci siamo sciolti di più ma senza fare stravolgimenti al nostro gioco, semplicemente migliorando piccole cose perché questo deve essere il nostro percorso. Sinceramente non ci aspettavamo un inizio così di stagione, viste le molte incognite che accompagnano un gruppo di debuttanti ma chiaramente ci fa molto piacere”.

Umore opposto per Volpini che non riesce a trattenere la delusione per la prestazione: “Abbiamo fatto un passo indietro rispetto Marsala, nonostante fossimo partiti bene con buone percentuali in ricezione ed in attacco. Come detto alle ragazze dobbiamo tornare in palestra e lavorare tanto, lavorare più duramente perché non possiamo spegnerci così alla prima difficoltà, dobbiamo trovare dentro di noi la forza di reagire. Stavamo giocando bene e anche l’ingresso di Carletti aveva dato la giusta spinta alla gara, poi nel momento in cui ci siamo un po’ inceppati in attacco siamo andati in difficoltà in ricezione ed il quel momento Sassuolo è cresciuto”

 

S.lle Ramonda Ipag Montecchio-Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo 1-3

S.LLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Bovo 11, Larson 3, Trevisan 2, Stocco, Fiocco 6, Pamio 13, Pericati (L), Giroldi, Carletti 8, Michieletto 7. All. Volpini.

CANOVI COPERTURE NOLO 2000 SASSUOLO: Bordignon 8, Crisanti 7, Squarcini 12, Provaroni, Lancellotti 2, Obossa 15, Joly 27, Zardo (L), Galletti 1, Gatta 3. Ne. . All. Barbolini.

Parziali: 22-25, 25-17, 18-25, 14-25.

Arbitri: Traversa e Jacobacci.

Note: Durata set: 28’, 24’, 27’, 22’ ; totale 1h 41’ . Montecchio: battute sbagliate 4, vincenti 4, muri 9. Sassuolo: battute sbagliate 11, vincenti 5, muri 5. Ricezione: Montecchio 59%, Sassuolo 50%. Attacco: Montecchio 30%, Sassuolo 44%.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE