Jiri Kovar squalificato 4 mesi per la positività al Thc

Sandlovers_LEADERBOARD
Kovar
Lube Volley

Di Redazione

Novità sul caso Jiri Kovar. Come riportati sul Resto del Carlino, da Roma è giunta la sentenza del Tribunale nazionale antidoping: squalifica di 4 mesi per la positività al Thc metabolita (principale sostanza psicoattiva presente nella cannabis).

La durata risulta minore per lo schiacciatore 29enne, in quanto lo stop è scattato da ieri e terminerà il 30 novembre, tenendo però conto dei due mesi di inattività durante la off season.

Questo nello specifico il contenuto integrale della comunicazione fatta dalla Nado Italia: «La Prima sezione del Tribunale nazionale antidoping, nel procedimento disciplinare a carico di Jiri Kovar (tesserato Fipav), visti gli artt. 2.1 e 4.5.11 delle NSA, gli infligge la squalifica di 4 mesi a decorrere dall’ 1 ottobre 2018 e con scadenza al 30 novembre 2018. Condanna Kovar al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in 378 euro».

Queste le parole del DS Cormio a riguardo:
«Ce lo aspettavamo dato che non aveva voluto fare le controanalisi e quindi un ricorso. Evidentemente c’era una situazione di colpa, mi dispiace per lui e non so se vorrà proseguire a giocare. Io non l’ho più visto dal momento della positività e nei prossimi giorni mi incontrerò con gli altri dirigenti e la proprietà per decidere come intervenire. Nel suo contratto naturalmente c’erano delle condizioni precise che non sono state rispettate».

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE