La Conad Reggio Emilia analizza la sconfitta contro Santa Croce

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Ufficio Stampa Conad Reggio Emilia

Di Redazione

Il Volley Tricolore ha portato a casa una vittoria e una sconfitta dal Tozzi Day di Fucecchio. Il primo incontro, disputato tra Reggio Emilia e Fucecchio, ha visto i reggiani chiudere il match per 0-3 ma nel secondo incontro il risultato è stato ribaltato e ha visto Santa Croce imporsi per 3-0 sulla Conad. È stato il primo incontro, escluso l’allenamento congiunto con Ravenna, in cui i reggiani si sono trovati in difficoltà e non sono riusciti a trovare una soluzione per uscirne ma la Conad ha in programma ancora un allenamento congiunto per domenica 7 Ottobre durante il quale potrà mettere a punto gli ultimi dettagli prima dell’inizio del campionato. Al termine del torneo disputato a Fucecchio è coach Mastrangelo che parla ed analizza lo stato della squadra,

 Vincenzo, che impressioni hai avuto da questo torneo? È stata sicuramente una bella manifestazione, quando si tratta di ricordare qualcuno che purtroppo non c’è più partecipiamo sempre volentieri. Per quanto riguarda invece il gioco direi che sono meno contento di come è andata la seconda partita, contro Santa Croce. Bravi loro, giocavano in casa, c’hanno messo sotto pressione e abbiamo fatto molta fatica a venir fuori dalle situazioni più complicate. Abbiamo sbagliato qualche contrattacco, in quelle poche occasioni in cui potevamo stargli attaccati non siamo riusciti a sfruttarle e tutto si è fatto un po’ più complicato”.   

Ci stiamo avvicinando all’inizio del campionato. Quali sono le impressioni dell’inizio della preparazione? Se questa domanda mi fosse stata fatta appena prima dell’incontro con Santa Croce avrei detto ottime. Questa è stata la prima volta che siamo andati veramente in difficoltà e onestamente mi auguravo una partita difficile, anche una sconfitta mi sarebbe “piaciuta”. Perdere non fa mai bene però in questo momento, venendo da un periodo in cui noi, tranne che con Ravenna, abbiamo sempre vinto, era arrivato il momento di far tornare qualcuno a lavorare da martedì con una sconfitta alle spalle. Proveremo a venir fuori subito da una sconfitta metterci un po’ più di attenzione in tutto quello che facciamo pensando a quello che contro Santa Croce non è andato bene. Questa sfida non la volevo così “brutta”, meriti loro e demeriti nostri, questo sport però è così. Adesso ci riflettiamo, ci calmiamo un attimo e torniamo a lavorare in palestra da martedì”.

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD