Una grintosa Saugella Monza stoppata al tie-break da Firenze nel “Trofeo Città di Follonica”

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC

Di Redazione

Alla prima, vera uscita stagionale la Saugella Monza dimostra di avere un grande carattere, costringendo la già più rodata Il Bisonte Firenze a giocare il tie-break per conquistare la prima edizione del “Trofeo Città di Follonica”. Davanti ad una buona cornice di pubblico presente al Pala Golfo le monzesi, reduci dal buon test match giocato ieri sempre con le fiorentine, partono forte nei primi due giochi, trascinate dalle giocate di Bianchini e Devetag (18 e 14 punti a testa, con 2 aces per la prima e 3 muri per la seconda). Firenze brava però a risalire con pazienza nel terzo e quarto set, grazie all’ottima verve realizzativa di Sorokaite e Degradi (27 e 30 punti, di cui 3 muri ciascuna) e ad una maggiore freschezza, considerati i diversi allenamenti congiunti già svolti finora. Nel tie-break grande equilibrio, con un’ottima Orthmann per la Saugella Monza (16 punti, di cui 2 aces) e Sorokaite a continuare a martellare per Il Bisonte. Un quinto set ancora una volta combattuto, con diversi cambi effettuati da entrambi i tecnici, ha poi arriso alle toscane, brave a chiudere il confronto 3-2 e a portarsi a casa il trofeo.

La squadra di Falasca tornerà al lavoro martedì pomeriggio con una seduta tra pesi e tecnica, poi la partenza per Chiavenna in serata dove, oltre a sostenere il classico ritiro pre campionato, parteciperà nel weekend al Trofeo Città di Chiavenna.

Queste le parole di Miguel Angel Falasca “Abbiamo gioco molto bene per tre set, migliorando molto nel muro-difesa rispetto a ieri. Poi la stanchezza si è fatta sentire: siamo calati nella brillantezza fisica e di conseguenza a livello mentale. Siamo ancora carichi di lavoro e questo non ci ha aiutato. Stasera però si sono viste delle ottime cose, soprattutto nel prologo di gara. Stiamo crescendo giorno dopo giorno: come prima vera partita di questa stagione direi che non possiamo che essere soddisfatti. E’ stato un test utile che ci permetterà di affinare ancora meglio alcuni aspetti tecnici e tattici”.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE