Francesca Della Rosa racconta il suo avvio di stagione a Offanengo

LEADERBOARD_GPCAR_2008

Di Redazione

Giovane, ma con un certo curriculum; affiancata da compagne di squadra più esperte, ma allo stesso tempo già rodata nell’ambiente di Offanengo. Per la seconda stagione, Francesca Dalla Rosa vestirà la maglia della realtà cremasca, quest’anno targata Chromavis Abo e che vuole recitare un ruolo da protagonista in serie B1 femminile.
Classe 1998, la schiacciatrice bellunese è arrivata nell’estate 2017 a Offanengo dopo aver vinto tre scudetti giovanili con il Volleyrò (uno in under 16 e due in under 18) oltre a festeggiare una promozione in A2. Nello scorso week end, con la Chromavis Abo ha alzato al cielo il trofeo di squadra vincitrice del decimo torneo internazionale “Sempre con noi” di Carcare, in Liguria, un successo arrivato a stretto giro dopo il trionfo nel terzo Trofeo Duemme andato in scena nel week end precedente al PalaCoim di Offanengo.

Partiamo da questa intensa esperienza ligure, tre giorni con tante partite e molti momenti condivisi di gruppo: “Sotto il profilo collettivo, è stato un torneo molto utile, che ci ha aiutato a far ancora di più squadra, vivendo tre giorni praticamente 24 ore insieme. In campo, siamo partite un po’ così così, poi siamo andate in crescendo, giorno dopo giorno fino alla domenica, dove a mio avviso abbiamo toccato l’apice di rendimento nella semifinale contro Lecco, giocando un match molto diverso da quello perso venerdì nel girone contro lo stesso avversario. Fin da sabato, abbiamo iniziato a imporre il nostro gioco senza adattarci a quello della squadra che avevamo di fronte. I meccanismi stanno crescendo e anche personalmente mi trovo bene con la palleggiatrice (Cecilia Nicolini): entrambi prediligiamo una palla veloce. Anche in seconda linea l’intesa va bene: in ricezione ho ancora a fianco Noemi Porzio, mentre come libero è arrivata Alice Giampietri, che conoscevo già e che è una garanzia”.

All’esordio in campionato del 13 ottobre ad Acqui Terme mancano circa due settimane e mezzo: a che punto è la Chromavis Abo a tuo avviso nella tabella di marcia di preparazione in vista del debutto stagionale? “Miglioriamo settimana dopo settimana e se sapremo ripartire dal livello raggiunto in ogni test per aggiungere qualcosa in più allora arriveremo pronti all’esordio in campionato, anche se poi la squadra avrà anche dopo un percorso di crescita”.

Ormai sei ambientata a Offanengo. “Sì, mi trovo bene sia nell’ambiente pallavolistico sia in paese. Il gruppo? E’ bello, sono arrivate tante ragazze nuove, che in carriera hanno vinto molto, ma che sono molto umili. Per una giovane come me è bello vedere come tutte mi diano una mano: non potevo chiedere di meglio”.

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD