Il Pagellone di Paolo Cozzi – Bravi i nostri ragazzi a non mollare contro una super Russia

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC

Di Paolo Cozzi

L’Italia è gia qualificata per le Final Six, ma c’era la possibilità concreta di eliminare i russi dal mondiale, e soprattutto di saziare la voglia di volley dei 13000 del Forum che creano una cornice fantastica intorno alle due squadre.

Partono forte gli azzurri, complice una Russia molto nervosa e guidata da un pessimo Grankin, ma a partire dal secondo set muro e servizio diventano le armi in più dei nostri avversari, che guidati da un Butko molto preciso e regolare spingono sull’acceleratore con decisione. Bravi i nostri ragazzi a non mollare, a non farsi travolgere e a trovare in difesa e contrattacco due valide armi per rientrare in partita e portare la sfida al tie break.

Vincono i russi ,ma l’abbraccio finale con cui i 13000 del Forum salutano la nazionale e la ringraziano per il bellissimo spettacolo offerto è qualcosa di magico che accade solo nel nostro sport!!

Ma veniamo alle pagelle di ieri…

ZAYTSEV – Top scorer fra gli azzurri è l’unico che può permettersi di sfidare i russi ad alta quota, dando anche l’impressione di passare sopra ogni tanto. Ma i lunghi tentacoli russi sono davvero temibili, lo fermano 5 volte, oltre a costringerlo a sbagliare più del solito nel tentativo di trovare angoli di attacco estremi. Fatica un po’ a muro, e in battuta è meno performante del solito. Comunque leader e trascinatore di questa squadra. VOTO 7/8

JUANTORENA – Letteralmente bombardato in ricezione dai russi che cercano di sfiancarlo, regge bene l’urto e anche in attacco è sempre molto lucido e positivo. Ottimo in battuta dove oltre a un paio di ace trova sempre dei filotti importanti che fanno male. Il muro è sempre stato il suo punto debole, ma se vogliamo giocarcela a viso aperto con i russi serve più attenzione nel fondamentale. VOTO 7,5

COLACI – In ricezione cerca di prendere campo ma manca un po’ di precisione, in difesa invece delizia il palazzetto con alcune difese spettacolari e importanti. Nota positiva, è sempre lucido quando deve palleggiare lui. VOTO 7,5

GIANNELLI – La palla va veloce e spesso lascia i nostri muro a uno, ma ieri in posto 4 la palla arrivava un po’ troppo corta. E’ mancato invece il gioco al centro che molto bene ha sfruttato sino ad oggi. Anche da lui serve più muro in queste partite. VOTO  6,5

MAZZONE – In un mondiale fino ad ora stratosferico ancora una buona performance in attacco e preciso in battuta con una float sempre insidiosa. Ma a muro fatica davvero tanto a trovare altezza e giusta invasione sugli attacchi russi. VOTO  6,5

ANZANI – In attacco se la deve vedere con i lunghi tentacoli dei centrali russi, ma non sfigura per niente. Anche lui a muro stenta un po’ troppo a trovare i giusti movimenti pur toccando comunque molti palloni. VOTO 6,5

LANZA – Al rientro dopo un piccolo problema al ginocchio, parte bene, lucido nello sfruttare il suo talento contro le manone dei russi e a trovare varchi nella loro muraglia. Cala un po’ alla distanza ma decisamente meglio che nelle ultime due partite, soprattutto come atteggiamento. VOTO 6,5

MARUOTTI – In attacco fatica molto, prova a reggere in ricezione ma ha sul groppone due ace. Comunque resta positivo il suo approccio e una buona risorsa per le partite a venire. VOTO 6

Sandlovers_LEADERBOARD