Massimo Colaci: “Meglio non fare calcoli. Bisogna solo vincere”

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto FIVB

Di Redazione

Questa sera al via la seconda fase dei Mondiali maschili, con l’Italia che scenderà in campo contro la Finlandia. Una partita sulla carta facile, ma attenzione a non sottovalutare gli avversari, come lo stesso Massimo Colaci, libero azzurro, ha dichiarato al Corriere dello Sport“.

È forse la consapevolezza l’arma in più su cui si aggrappa questa Nazionale, che nella prima fase del Mondiale ha saputo fare bottino pieno di risultati. Adesso che il Torneo sbarca a Milano, i ragazzi di Chicco Blengini puntano a proseguire sulla strada della continuità. Il primo esame è rappresentato dalla Finlandia, una ostacolo che sulla carta non dovrebbe comportare eccessive difficoltà. Vietato però abbassare la guardia, anche perché Massimo Colaci preferisce non fidarsi più di tanto della formazione allenata da coach Thomas Sammelvuo.

«Forse è la squadra più debole del girone come molti sostengono – ha dichiarato alla vigilia il libero azzurro – loro però avranno la fortuna di scendere in campo senza pressione, dato che sarà tutta concentrata su di noi. Dovremo infatti trasformarla in uno stimolo positivo per dare il massimo. Contro la Finlandia abbiamo infatti l’obbligo di vincere per noi stessi, ma soprattutto per la classifica. Affrontiamo un avversario insidioso, soprattutto in fase di battuta, dovremo quindi gestire al meglio queste situazione, giocando con la fluidità mostrata fino ad oggi ed evitando di scomporci nei momenti delicati».

TRE GIORNI CRUCIALE. La sfida con gli scandinavi farà da antipasto a quella di sabato sera con la Russia, la più attesa di tutte, dove la Nazionale allenata da Sergei Shliapnikov non può più permettersi passi falsi in questo Mondiale. «È inutile nascondere che guardiamo i risultati delle avversarie, così come le classifiche degli altri gironi – ha ammesso Colaci – Sappiamo bene che la Russia è costretta a vincere e un eventuale nostro successo li condannerebbe all’eliminazione. Io preferisco non fare troppi calcoli: lo dico perché questo è un aspetto che ci ha aiutato molto fino ad oggi. Durante le prime due settimane del Mondiale siamo riusciti a raccogliere quindici punti, trasformando a nostro favore e rendendo semplici alcune situazioni complicate».

ITALIA. CHE PASSIONE! Colaci e compagni troveranno questa sera il pubblico delle grandi occasioni ad accoglierli al Mediolanum Forum di Assago. Già, perché i biglietti della tre gironi sono sold out fin da mercoledì. Tutto esaurito in ogni ordine di posto.

«In Italia l’entusiasmo per la pallavolo è sempre stato vivo e penso che i recenti risultati abbiano aiutato in questo ultimo periodo – ha spiegato il libero – arrivati a questo punto del torneo molto dipenderà da noi. Chi scenderà in campo lo farà con la consapevolezza di rendere felici i nostri tifosi, perché ci regaleranno carica ed energia».

Intanto in casa azzurra l’entusiasmo è dilagante all’interno del gruppo. «Io mi sto divertendo davvero molto in queste settimane – ha concluso Colaci – questo vale per me, ma anche per tutti gli altri ragazzi. Stiamo infatti giocando con la mente libera, godendoci ogni punto. È questa la strada da seguire».

 

Sandlovers_LEADERBOARD