Leal è già in forma strepitosa: la Lube punta con decisione alla Supercoppa

LEAD – Suzuki – Liberini
Foto Lube

Di Redazione

Buon sangue non mente! Cubano di nascita ma naturalizzato brasiliano, Yoandy Leal si è messo in mostra durante l’allenamento congiunto contro Castellana Grotte, specialmente al servizio. Dei 15 totali della Lube, 8 sono dello schiacciatore cubano, come riportato nell’edizione odierna da “Il Resto del Carlino Macerata”.

«LEAL illegal». Siamo solo ai test estivi, ma se il buongiorno si vede dal mattino… La prestazione al servizio del nuovo schiacciatore della Lube ha impressionato mercoledì nella quinta amichevole contro la Bcc Castellana Grotte. Nel 3-0 finale c’è stata una prova di squadra decisamente convincente da parte dei biancorossi, con Pierpaolo Partenio in regia particolarmente ispirato e bravo soprattutto nell’azionare Stankovic, tuttavia nei ricordi dei presenti rimane soprattutto lo show del 30enne cubano. Leal non ha schiacciato benissimo su azione (40%) ma ha impressionato in battuta devastando i pugliesi con 8 ace pazzeschi, più della metà dei 15 punti totali. Da solo in pratica ha risolto quei problemi al servizio che Civitanova aveva evidenziato nella precedente uscita contro Sora (27 errori).

«Un pomeriggio di lavoro utile – ha affermato coach Medei che non è entrato sulla singola prestazione – in questo momento facciamo fatica a creare in allenamento tutte le situazioni di gioco, quindi è importante sfruttare al massimo i test match. Mi interessava la gestione della battuta, è andata molto meglio rispetto all’ultima amichevole. Dobbiamo dare il 100% in queste gare anche per diminuire le imprecisioni che rimangono da qui al via della stagione ufficiale».

Tornando a Leal, incredibile il terzo set quando, sul 21-13, non ha più fatto giocare gli avversari sfornando 4 ace uno dopo l’altro. Bordate di pura potenza nelle zone di conflitto ma anche all’angolino. Eravamo sicuri che sarebbe risultato atleta più forte rispetto a Sander, ma pian piano Leal sta mostrando quel potenziale che ha spinto il direttore sportivo Giuseppe Cormio a ritenerlo «uno dei 5 schiacciatori più forti al mondo, e un altro (Osmany Juantorena) è già nostro». Va detto che Castellana Grotte era alla prima uscita pre-campionato e quindi comprensibilmente imballata, in più il nuovo coach Tofoli è chiamato ad un lavoro extra dovendo amalgamare un gruppo che è stato totalmente rivoluzionato.

A proposito di lavoro, la Lube ieri ha ripreso la quinta settimana di ritiro con una seduta mattutina di pesi e pomeridiana di tecnica, oggi sarà doppietta di tecnica e domani si partirà per la prima delle tante trasferte della stagione. La Lube parteciperà a Viterbo al quadrangolare «Hot buttered» in compagnia di due formazioni di Latina e Ravenna e del team di A2 Tuscania. I biancorossi si misureranno proprio contro quest’ultima verso le 20, dopo la conclusione dell’altra amichevole.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE