Mondiale per Club: l’Itas Trentino ha inoltrato la propria candidatura, decisa ad affrontare questo prestigioso torneo

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Trentino Volley

Di Redazione

Mondiale per Club si, Mondiale per Club no? E’ questo il dubbio che sta tenendo la Trentino Volley con il fiato sospeso da qualche settimana. La società del Patron Mosna ha presentato la domanda per la partecipazione alla rassegna internazionale e a giorni si conoscerà il responso definitivo, come riportato nell’edizione odierna de “L’Adige“.

Il momento di decidere ed ufficializzare i nomi delle otto squadre che prenderanno parte al Campionato Mondiale per Club è ormai prossimo. Entro pochi giorni il comitato organizzatore della manifestazione iridata, in programma in Polonia dai 25 novembre al 2 dicembre, dovrà decidere quali squadre affiancare alle cinque già designate dalla Fivb, ovvero le due finaliste della Champions League Zenit Kazan e Lube Civitanova, i brasiliani del Sada Cruzeiro, i polacchi del Belchatow e i campioni d’Asia del Khatam Ardakan, formazione iraniana.

Gli ultimi tre posti saranno assegnati ad altrettante squadre che acquisteranno il «ticket» di ingresso. Dopo la rinuncia di Perugia, l’Itas Trentino ha inoltrato la propria candidatura, decisa ad affrontare questo torneo impegnativo sul piano economico e soprattutto sul piano del dispendio di energie, ma anche prestigioso e capace di offrire visibilità internazionale ai molti brand che supportano la società. Oltre ai gialloblù sono in corsa anche una seconda squadra italiana, verosimilmente Modena, i russi del Fakel Novy Urengoy e una seconda squadra polacca.

Si tratterà quindi di un torneo di livello altissimo, nel quale la semplice qualificazione alla semifinale risulterà assai più complicata che nelle edizioni precedenti. L’eventuale partecipazione comporterebbe lo spostamento di due gare di campionato della Trentino volley.

PSG_2019_PREE_LEAD