Lorenzo Bernardi sul Mondiale “Non so in che ordine ma metto Italia e Russia e, come terzi, gli Stati Uniti”

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC
Foto Volley News

Di Redazione

Continua a lavorare sodo la squadra campione d’Italia agli ordini di Mister Secolo, Lorenzo Bernardi, nonostante i pochi giocatori a disposizione. Per Perugia la stagione inizierà con la Supercoppa italiana in programma il 6-7 ottobre, come riportato da “Il Messaggero” nell’edizione odierna.

«Miglioriamo ogni giorno». La squadra, anche se si è aggiunto qualche pezzo, è ancora a ranghi ridotti per alcuni big impegnati nel mondiale. Ma la Sir Safety Conad Perugia, che dopo la metà di settembre sosterrà due test amichevoli con Siena, lavora sodo lo stesso. E il timoniere Lorenzo Bernardi fa già un bilancio positivo sulla primissima fase di preparazione in corso al PalaBarton.

«Abbiamo svolto una grande mole di lavoro individuale sui fondamentali – ha spiegato in questi giorni Lorenzo Bernardiche porteremo poi al servizio del gioco di squadra ed i ragazzi hanno dimostrato grande impegno, volontà, dedizione ed attenzione».

A sudare sul nuovo taraflex tricolore s’è unito da poco Alexander Berger, il martello austriaco che ha subito portato una carica di entusiasmo: «L’anno scorso è stato grande, abbiamo fatto la storia per questa società. Quest’anno – ha aggiunto – vogliamo provare a ripeterci e a vincere ancora partendo subito ad ottobre dalla Supercoppa» (che si giocherà il 6 e 7 ottobre a Perugia con Trento, Civitanova e Modena).

Insieme a Berger sono agli ordini di Lorenzo Bernardi il fuoriclasse Wilfredo Leon (schiacciatore), Gianluca Galassi (centrale), Sjoerd Hoogendoorn (opposto), Alessandro Piccinelli (libero), Dore Della Lunga (schiacciatore), Fabio Ricci (centrale).

Per Bernardi tutti «hanno affrontato l’inizio stagione, notoriamente faticoso e noioso per quanto molto utile, approcciandosi in maniera molto positiva».

E gli altri Block Devils? Scendono in campo con la propria nazionale. A partire da Massimo Colaci, il super libero bianconero, e il nuovo acquisto Filippo Lanza (schiacciatore) che in questi giorni si è fatto vedere dalle parti di Pian di Massiano.

Per lui un saluto ai nuovi compagni e un pensiero sulla cavalcata azzurra: «Siamo carichi, emozionati, con tante aspettative e tanta energia nel corpo. So che verranno tanti appassionati a seguirci e vogliamo regalar loro tante emozioni, quelle che ci siamo portati a casa da Rio e che vogliamo trasmettere a tutti gli italiani».

Anche il coach della Sir ha parlato del mondiale, iniziato ieri: «L’Italia avrà praticamente sempre il palazzetto pieno, è una cosa molto importante. A mio modo di vedere abbiamo il roster più forte degli ultimi dieci anni e il potenziale per giocarci l’oro. Il mio podio? Non so in che ordine ma metto Italia e Russia e, come terzi, gli Stati Uniti».

Gli Azzurri sono inseriti nella Pool A insieme all’Argentina del capitano bianconero Luciano De Cecco (palleggiatore), e dovranno vedersela anche con Giappone, Repubblica Dominicana, Slovenia e Belgio. Invece la Serbia di Aleksandar Atanasijevic (opposto) e Marko Podrascanin (centrale) sarà impegnata nella Pool C contro Australia, Camerun, Russia, Tunisia e Stati Uniti.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE