Sirci sul Mondiale: “Italia, primo posto o sarà fallimento. Giannelli e Lanza determinanti”

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Foto Sir Safety Conad Perugia

Di Redazione

Quando parla non è mai banale, e ama andare dritto al punto. Gino Sirci, patron della Sir Safety Conad Perugia, è consapevole del valore della nazionale italiana, come riportato dal Corriere dell’Umbria:
“O vinciamo o è un fallimento, non ci sono altre strade. Abbiamo la squadra per arrivare primi, giochiamo in casa e abbiamo un grande pubblico, se non conquistiamo l’oro abbiamo toppato. Con il secondo posto non ci facciamo niente”.

Su quali giocatori potranno essere determinanti alla causa azzurra:
“Dico Giannelli, perché ha classe ed è un giovane davvero bravo. E poi il nostro Lanza, senza dimenticare Colaci, anche se – volendo fare un paragone calcistico -, un conto sono i difensori, un altro i registi e i centravanti, tanto per essere chiari. Loro possono dare una grossa mano per vincere, anche perché sono giocatori che conosco, che sentono parecchio la partita e sicuramente daranno qualcosa di più”.

PSG_2019_PREE_LEAD