Inizia con test e visite mediche la nuova stagione di Sora

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

E’ partita ufficialmente la nuova stagione della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Dopo il raduno di domenica, tutti sotto con esami e test clinici per poi iniziare la preparazione vera e propria. Vecchi volti e nuovi aggregati si sono dunque affidati alle mani esperte di medici che oramai da anni collaborano col mondo Argos Volley. Nella mattina di lunedì si è provveduto alle analisi del sangue presso Casa di Cura Privata Santa Teresa di Isola del Liri, mentre nel pomeriggio si è andati avanti con la visita sportiva dal dottore Giovanni Donarelli.

“Anche quest’anno abbiamo confermato la partnership con la Clinica Santa Teresa. Ci accompagnerà nelle varie visite mediche dei giocatori per poter poi iniziare la stagione. Siamo onorati di questo perché offre servizi di altissima qualità con macchinari all’avanguardia e personale eccellente. Siamo quindi molto contenti di avere, anche per quest’anno, il loro supporto sotto l’aspetto medico”, commenta così il general manager Adi Lami il primo appuntamento della sua nuova Globo Banca Popolare del Frusinate.

D’altronde la clinica è conosciuta da tempo per i suoi servizi, per l’attrezzatura all’avanguardia e per l’ampia gamma di specialisti che, negli anni, sono stati vicino la realtà bianconera della pallavolo. Tocca poi al dott. Donarelli proseguire con gli altri accertamenti: “La collaborazione con l’Argos Volley va avanti da quando i ragazzi hanno raggiunto la SuperLega, e questa cosa mi inorgoglisce – spiega il medico sorano – il fatto che abbiano scelto me per una tappa molto importante della loro preparazione mi lascia soddisfatto e mi motiva a proseguire per la mia strada. I ragazzi sono in forma, anche se ovviamente non hanno raggiunto la loro fase ottimale, e pronti per la preparazione atletica. Li ho visti molto motivati quindi auguro loro un grosso in bocca al lupo, sicuro del fatto che possono fare bene”.

Dopo questi primi esami si prosegue con nutrizionista e fisioterapista per poi cominciare le classiche sedute tra beach e piscina prima di toccare palla e pesi. Adesso bisognerà mettersi al lavoro duramente perché la stagione alle porte è di quelle difficoltose e piene di insidie, come sanno bene Marrazzo e compagni, ma la forza di volontà non manca a questo gruppo che già si sta cementando anche fuori dal campo. Ancora due mesi tra allenamenti e amichevoli e poi il primo, tradizionale, viaggio verso Modena per inaugurare il terzo anno di SuperLega nel migliore dei modi.

(Fonte: comunicato stampa)

ISPEDIA_LEADERBOARD