Modena Volley, in tanti si preparano al Mondiale

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC

Di Redazione

L’estate dei ritiri che conduce al Mondiale è iniziata: prima di tutti, ovviamente, parte per i padroni di casa azzurri, che vogliono fare meglio dell’ultimo Mondiale casalingo, concluso col quarto posto nel 2010: un gruppo aveva già anticipato la preparazione la scorsa settimana, ma il vero lavoro intenso ha preso il via da ieri a Cavalese, con una settimana intera di collegiale che sfocerà poi nelle due amichevoli previste contro l’Olanda, sempre a Cavalese il 3 e il 4 agosto.

Tra i 17 convocati di Blengini che lo porteranno poi alla lista dei 14 definitiva, anche i fuoriclasse di Modena Volley: dal simbolo e capitano dell’Italia, Ivan Zaytsev, fino ai centrali Simone Anzani e Daniele Mazzone, per finire col libero Salvatore Rossini, che è per ora leggermente staccato da Massimo Colaci nelle gerarchie. Nulla è ancora deciso, ma sembra probabile che tutti e quattro saranno nella lista definitiva quando la formazione azzurra farà il suo esordio iridato al Foro Italico, il 9 settembre.

Chi è già al lavoro da una settimana è invece Tine Urnaut con la sua Slovenia, rivelazione agli Europei di tre anni fa e inserita nel girone A dell’Italia. Nel ritiro di Kranjska Gora si lavora intensamente per cercare di arrivare più lontano possibile e confermare un ruolo cui non è stato affatto facile dare seguito. Ancora un po’ di vacanza, invece, per gli altri: Maxwell Holt e Micah Christenson si ritroveranno tra poco coi compagni a stelle strisce. L’alzatore ha appena eseguito nelle sue Hawaii un seminario come docente assieme a Shoji, mentre il centrale al suo terzo anno a Modena si è goduto le vacanze in Costarica. Chi purtroppo non si godrà il Mondiale da protagonista è Denis Kaliberda: la sua Germania è fuori.

(Fonte: Il Resto del Carlino Modena)

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC