“Questa è la Lube più forte di sempre” il patron Giulianelli sogna in grande!

LEAD_BASE_ALD
Lube tifoseria
Foto lubenelcuore.it

Di Redazione

Tu vedi Lube, io vedo Cuba. La squadra della Lube la prossima stagione parla cubano, saranno proprio i marchigiani a contendere lo Scudetto ai campioni in carica di Perugia?

La Lube avrà mezzo sestetto titolare targato Cuba: a Osmany Juantorena (cubano naturalizzato italiano) ha aggiunto Leal e il gigante Simon (2 metri e 8 centimetri, un ritorno nel nostro campionato). Sempre che la vicenda si concluda davvero, cosa che al momento non si può affermare con certezza. Ieri dal Brasile il Sada Cruzeiro ha ribadito che Simon ha ancora un anno di contratto denunciando la mancata presenza in raduno del cubano e accusando lui e la Lube di comportamento poco etico.

Il patron della Lube, Fabio Giulianelli, dà per buono il contratto di Simon e si ritiene soddisfatto per il roster che consegna nelle mani del tecnico Medei «C’è stato un intenso lavoro quotidiano per cercare di dare a questa squadra un ulteriore e determinante innesto. Simon è un fuoriclasse che da sempre seguiamo con attenzione, lo volevamo a tutti i costi. Una squadra che a questo punto si presenta matura, con giocatori di esperienza che daranno garanzie di grandi giocate e hanno la vittoria nel loro dna. Questo è l’aspetto principale della nuova squadra, per allestirla l’azienda ha fatto dei sacrifici enormi. Non ho alcun dubbio che dopo 28 anni di storia della Lube Volley sia questa la più forte in assoluto, da sogno, un dream team».

In effetti quando l’opposto bulgaro Sokolov sarà di nuovo disponibile, dando per valido il contratto di Simon, la formazione marchigiana si presenterà con Bruno in regia, Sokolov in diagonale, Leal e Juantorena in banda, Simon e Cester al centro (con Stankovic sempre utilizzabile in Champions) e Balaso libero. E per i cubani di Civitanova la grande sfida sarà con il loro connazionale Wilfredo Leon, il costosissimo gioiello che ha messo la firma sulle ultime quattro Champions League dello Zenit Kazan e che giocherà anche per la nazionale della Polonia, oltre che nella Sir Safety Perugia.

(Fonte: Corriere dello Sport)

LEAD_BASE_ALD