Le 4 big e gli effetti del mercato: oggi giocherebbero così…

Sandlovers_LEADERBOARD
Ufficio Stampa Perugia

Di Redazione

Estate caldissima per quanto riguarda il volley mercato con l’arrivo nel nostro campionato di tantissime stelle straniere. Sarà una Superlega divertente e combattuta con il campionato italiano che continuerà a essere uno dei più belli e spettacolari al mondo. Le big non si sono fatte di certo mancare qualche colpo da novanta nella loro rosa e allora andiamo a vedere il sestetto titolare delle quattro pretendenti al titolo: Perugia, Civitanova, Modena e Trento.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA
Partiamo proprio dai Campioni d’Italia, con il Presidente Sirci che non si è risparmiato ed è riuscito a portare nel bel paese il cubano, naturalizzato polacco, Wilfredo Leon, attualmente uno dei giocatori più forti in circolazione. Al suo fianco un’altra new entry, l’ex capitano di Trento Filippo Lanza, pedina fondamentale non solo in attacco ma anche in seconda linea. Rimasta invariata la diagonale palleggiatore – opposto con De Cecco che continuerà a fare le sue “magie” e “Magnum” Atanasijevic a incantare il pubblico del PalaEvangelisti. Al centro vedremo uno dei migliori nel fondamentale del muro e vero e proprio cecchino in attacco, Marko Podrascanin, affiancato dal ventunenne Gianluca Galassi, in arrivo da Milano. Il libero sarà ancora l’azzurro Massimo Colaci, vera e propria garanzia. Una formazione che non sembra avere punti deboli e che può essere artefice del proprio destino nel bene e nel male.

Formazione titolare – Allenatore: Lorenzo Bernardi

Palleggiatore – Opposto: De Cecco – Atanasijevic;

Schiacciatori: Lanza – Leon;

Centrali: Podrascanin – Galassi;

Libero: Colaci

A disposizione.: Seif (P), Hoogendoorn (O), Berger (S), Della Lunga (S), Ricci (C), Piccinelli (L)

 
LUBE CIVITANOVA
Non è da meno la Cucine Lube Civitanova, che ha cambiato un po’ il suo sestetto titolare, ma rimane comunque una tra le favorite e forse ancora più forte della passata stagione. Con l’arrivo del fenomeno brasiliano Bruninho al palleggio, che unisce estro e precisione alle sue giocate, i marchigiani possono contare su un gioco molto più vario e soprattutto utilizzare molto i propri centrali visto che l’alzatore verdeoro ama particolarmente il gioco “veloce” e con Stankovic e Cester ne avrà da sbizzarrirsi! I cucinieri però potranno contare su una diagonale altrettanto forte da far invidia a chiunque. Oltre al confermato Junatorena, infatti, l’altra bocca da fuoco sarà lo schiacciatore cubano Leal in arrivo dal Sada Cruzeiro. Ci viene da dire “attenti a quei due”! Le novità non finiscono qui.. Parliamo della questione opposto. La Lube ha blindato Sokolov, che però rimarrà fuori almeno fino a gennaio, quindi per correre ai ripari, la dirigenza si è messa al lavoro per riportare in Italia non uno qualunque ma nientepopodimeno che il cubano Simon! Beh qui ci starebbe la musichetta “Ponzi ponzi po po po – Ti piace vincere facile”. Se l’acquisto andasse in porto, allora Perugia avrebbe una bella gatta da pelare e si dovrà guardare per bene le spalle perché Civitanova potrebbe diventare il Kazan italiano tanto per capirci. Simon giocherebbe opposto fino al rientro di Sokolov e poi spostato al centro per darsi il cambio con Stankovic in campionato e titolare al suo fianco in Europa dove non esiste l’obbligo degli italiani in campo! Chapeau alla Lube per il volley mercato.

Formazione titolare – Allenatore: Giampaolo Medei

Palleggiatore – Opposto: Bruno – Sokolov;

Schiacciatori: Juantorena – Leal;

Centrali:  Cester – Stankovic;

Libero: Balaso

A disposizione.: Partenio (P), D. Cantagalli (O), Barnes (S), Massari (S), Diamantini (C), Marchisio (L)

 
AZIMUT MODENA
Chi vuole tornare a vincere e rientrare di prepotenza tra le pretendenti per lo Scudetto è sicuramente Modena, che ha rinnovato quasi del tutto il suo sei più uno. Per iniziare la Presidente Pedrini ha riportato in Italia il guru degli allenatori, Julio Velasco, che trasforma in oro tutto ciò che tocca. È proprio lui ad aver plasmato la squadra a sua immagine e somiglianza portando in Emilia Romagna lo “zar” Ivan Zaytsev che finalmente tornerà a ricoprire anche nel club il ruolo di opposto e farà coppia con l’americano Micah Christenson che ha lasciato Civitanova. Novità anche sul fronte schiacciatori; oltre al riconfermato Urnaut, in maglia gialloblù vedremo il martello tedesco Kaliberda (che raccoglie l’eredità di Ngapeth) in arrivo dalla Turchia, giocatore che conosce già il campionato italiano avendo indossato le maglie di Civitanova, Perugia, Piacenza e Vibo Valentia. Al centro altra new entry con l’arrivo dell’azzurro Simone Anzani che buone cose ha fatto vedere con la maglia della nazionale durante la VNL. Il suo pari ruolo sarà il riconfermato Holt, forte sia a muro che in attacco. A difendere la seconda linea dei canarini vedremo ancora Totò Rossini. Una formazione sulla carta con qualcosina in meno rispetto a Perugia e Civitanova, ma con un allenatore come Velasco in panchina, mai dire mai.. Anche l’Iran da lui allenata  qualche anno fa non doveva far paura all’Italia eppure, in più di un’occasione, ce le aveva cantate….

Formazione titolare – Allenatore: Julio Velasco

Palleggiatore – Opposto: Christenson – Zaytsev;

Schiacciatori: Urnaut – Kaliberda;

Centrali:  Anzani – Holt;

Libero: Rossini

A disposizione.: Franciskovic (P), Mazzone (C), van Der Ent (C), Bednorz (S), G. Pinali (S), Pierotti (S), Benvenuti (L).

 
DIATEC TRENTINO
Infine, tra le big, ci mettiamo anche Trento. Non è più la Diatec Trentino di qualche tempo fa, sempre ai vertici e vera spina nel fianco degli avversari, ma quest’anno la squadra del Patron Mosna vuole puntare in alto e fare sul serio. Confermato coach Lorenzetti, anche la diagonale palleggiatore – opposto sarà ancora la stessa: Giannelli, punto fermo non solo nel club ma anche in nazionale e Vettori, molto altalenante nell’ultimo periodo, tanto che a causa del suo rendimento non ha ricevuto la convocazione in azzurro. In posto quattro, il martello Uros Kovacevic, mancino esperto e dalle grandi doti fisiche, sarà affiancato da Aaron Russell in arrivo da Perugia. In entrata anche il centrale Candellaro, che ben si è comportato alla Lube dimostrando le proprie qualità. I colpi da novanta, in realtà, riguardano il centro e il libero. La società di Via Trener è, infatti, riuscita a portare in Trentino il forte posto tre serbo Lisinac (dal PGE Belchatow) e il libero più forte al mondo, il francese Jenia Grebennikov! Con loro due i tifosi possono davvero sognare in grande!

 Formazione titolare – Allenatore: Angelo Lorenzetti

Palleggiatore – Opposto: Giannelli – Vettori;

Schiacciatori: Russell – Kovacevic;

Centrali: Candellaro – Lisinac;

Libero: Grebennikov

A disposizione.: Daldello (P), Van Garderen (S), Cavuto (S), Codarin (C)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE