Volleyball Nations League: la Cina di Zhu Ting e delle giovanissime fa male anche al Brasile

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

Terzo posto per la Cina padrona di casa di questa fase finale della Volleyball Nations League che punisce pesantemente il crollo verticale del Brasile, due 0-3 nelle ultime due partite della rassegna.

Cina che si è dimostrata costante e continua, decisamente più efficace rispetto alla squadra spesso colta impreparata nel corso della fase a gironi. Il 3-0 finale che vale la medaglia di bronzo per la squadra di Jenny Lang Ping (25-18, 25-22, 25-22) è un ottimo viatico in vista del Mondiale in programma a settembre: Zhu Ting si conferma l’arma letale della squadra cinese con 18 schiacciate, un muro e un ace. Ma si è vista in grande evidenza anche la promessa di Li Yingying, 18 anni, 13 schiacciate e un ace.

Il Brasile è sembrato sofferente proprio sui suoi aspetti migliori, quello offensivo e quello fisico. Tandara Caixeta ha provato a tenere in equilibrio la barca (15 punti) ma sul lungo periodo non c’è stato nulla da fare.

Undici punti per Gabriela Braga Guimaraes, nove quelli firmati da Adenizia Da Silva. La Cina, in una fase di transizione dopo la medaglia d’oro vinta ai giochi olimpici di Rio, si conferma proiettata nel futuro con tanti giovani talenti tra i quali si è vista al centro anche Yi Gao, 20 anni.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE