La Nova Volley si regala Leonardo Scuffia

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Ufficio Stampa Nova Volley

Di Redazione

Che qualcosa bollisse in pentola nei piani della Nova Volley Loreto era chiaro ma non che la società del presidente Massaccesi riuscisse ad assicurarsi Leonardo Scuffia, classe 91, opposto di 201 cm proveniente dalla Medea Montalbano.

“E’ sempre stata una delle nostre primissime scelte nel ruolo – dice il presidente ripercorrendo le tappe – ma chiaramente il suo futuro era legato alle decisioni della sua società di appartenenza con la quale, per altro, abbiamo eccellenti rapporti.

Appurato dell’intenzione di acquisire il titolo di serie A2 e constatato che per questioni di lavoro il ragazzo non potesse sostenere l’impegno, abbiamo intavolato la trattativa che è stata semplice, stante la volontà di tutte le parti”.

La diagonale palleggiatore-opposto Giuliani-Scuffia fa sognare i tifosi. “E’ chiaro che abbiamo fatto un importante salto di qualità anche in termini di esperienza – insiste il presidente Massaccesi – e con tutti gli altri ragazzi con i quali abbiamo già siglato l’accordo abbiamo un roster che manca di poche pedine”.

“Scegliere Loreto è stato facile” – ha aggiunto Scuffia al momento della stretta di mano. “Conosco Romano Giannini, il presidente e diversi ragazzi della squadra. Per me era la soluzione ideale e sono contento di far parte di questa realtà che ha scritto pagine importantissime nella storia recente della pallavolo italiana.

Non sono uno che si risparmia e prometto massimo impegno per raggiungere gli obiettivi che ci daremo”.

Per coach Romano Giannini un regalo inatteso. “Avevo grande fiducia nell’operato della società e non mi sbagliavo. Con l’ingaggio di Leo Scuffia abbiamo un riferimento importantissimo in un ruolo fondamentale, oltre che un’arma temibile sia a muro che al servizio”.

Per completare il roster mancano ancora due schiacciatori, un centrale ed un palleggiatore.

“Puntiamo al giusto mix di esperienza e giovinezza ma di ce

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008