Matteo Pistolesi nuovo regista della VBC Mondovì

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
3media.it

Di Redazione

Cambio di regia in casa monregalese.
Ancora un gran colpo di mercato messo a segno dal VBC Mondovì, che si accaparra il palleggiatore Matteo Pistolesi, reduce da una strepitosa stagione a Ravenna, in SuperLega, con la quale ha vinto la Challenge Cup 2018.
Pistolesi ha firmato un contratto biennale: prende il posto di Emiliano Cortellazzi che per cinque, stupende, stagioni è stato il portabandiera della società monregalese, con la quale ha centrato, tra l’altro, la storica promozione in A2 nel campionato 2014/2015. Ad Emi il più sentito ringraziamento da parte del presidente Giancarlo Augustoni e di tutta la Società, con l’augurio per un futuro denso di soddisfazioni.Matteo Pistolesi è nato a Torino il 14 marzo 1995, ma cresciuto a Cuneo dove entra a far parte delle Giovanili di Piemonte Volley a fine 2012. Dopo una stagione alla Bre Banca Lannutti, la chiamata di Mario Barbiero nel progetto azzurro del Club Italia di serie B: nella capitale Pistolesi rimane due anni.

Il campionato 2015/2016 lo vede trasferirsi a Siena nella Emma Villas, vice di Mario Scappaticcio, squadra con la quale raggiunge i playoff promozione.

L’anno successivo il salto in SuperLega alla Top Volley Latina: secondo di Daniele Sottile, con i pontini chiude la stagione in semifinale playoff Quinto Posto.

Ma è stato il campionato appena andato in archivio quello capace di regalargli le maggiori soddisfazioni personali: con la Bunge Ravenna il giovane regista piemontese è cresciuto moltissimo, grazie all’ottimo lavoro svolto in palestra da coach Fabio Soli.

Voglio ringraziare la società di Mondovì per aver creduto in me – precisa il neo regista bianco-blu-. Due anni in SuperLega mi hanno lasciato tanto: pur trovando poco spazio in campo ho lavorato sodo in palestra, conosciuto compagni e vissuto situazioni che mi hanno permesso di crescere; mi sento pronto per l’avventura da titolare.

A Mondovì troverò le condizioni per lavorare al meglio: un allenatore preparato, capace di trasmettermi sensazioni positive fin dalla prima telefonata ed una diagonale importante. Considero Morelli uno dei giocatori più forti di categoria nel ruolo di opposto: mi darà certamente una grossa mano”.

Matteo vuol entrare nel cuore dei tifosi: “Voglio dimostrare il mio valore e farmi apprezzare da tutti. So che quella di Mondovì è una tifoseria molto calda, che segue la squadra anche in trasferta; sarà un piacere giocare di fronte a loro e spero di diventare presto una figura di riferimento”

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD