Piazza d’onore per la Bunge Romanga alle finali nazionali Under 14

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

Termina con un ottimo secondo posto la partecipazione della Bunge Romagna alle finali nazionali categoria Under 14 disputate a Catania da giovedì fino a oggi. Nella finale per il primo posto la formazione di Minguzzi e Forte ha lottato alla pari con la Colombo Genova, vittoriosa in tre set. A decidere l’esito del match è stata in particolare la seconda frazione, vinta ai vantaggi dai liguri (16-25, 26-28, 21-25 i parziali).

I baby romagnoli sono approdati alla finalissima grazie alle bellissime prestazioni di ieri, quando si sono aggiudicati in tre set la semifinale contro la quotata Diatec Trentino, battendola 3-0 in una sfida lottata solo nella terza frazione (25-18, 25-20 e 30-28 i parziali), e al tiebreak la partita con il Volley Treviso, al termine di una vera e propria battaglia nei quarti (23-25, 25-19, 25-21, 14-25, 15-7). In precedenza, nella fase a gironi, la Bunge aveva battuto 3-1 la Kioene Padova e 3-0 l’Area Brutia Volley Team Cosenza, mentre aveva perso 3-0 con la Colombo Genova, piazzandosi al secondo posto in classifica (Genova 9 punti, Bunge 6, Padova 3, Cosenza 0).

Non nasconde la sua soddisfazione il presidente del Porto Robur Costa, Luca Casadio: “Questo risultato è l’ennesima prova di quanto si lavori bene con i giovani del nostro vivaio. Da quando è nata la nostra società, dal 2006, tutti gli anni siamo sempre riusciti a qualificare almeno una nostra squadra nelle finali nazionali. La qualità del settore giovanile rappresenta da sempre il nostro primo obiettivo, anche nell’ottica dell’importante ruolo sociale che ricopriamo. Questo secondo posto è un grandissimo motivo di orgoglio, ma non ci fermiamo qui, con la speranza che anche l’Under 18 riesca a raggiungere dei buoni traguardi”.

Il bilancio del tecnico Valerio Minguzzi della partecipazione alle finali nazionali di Catania non può che essere positivo. “Abbiamo provato a giocarcela fino alla fine, ma purtroppo avevamo quasi del tutto terminato le energie nella giornata di ieri, quando siamo riusciti a battere le formazioni di due importanti settori giovanili italiani come Treviso e Trento. C’è stata la possibilità di pareggiare il conto anche nella finale contro Genova, ma nei vantaggi del secondo set ci è mancato quel pizzico di fortuna e di lucidità in più. Se avessimo vinto, sarebbe stata tutta un’altra gara. Comunque sono molto soddisfatto, in quanto dalla Boy League a oggi il gruppo è cresciuto tantissimo, mostrando in campo un gioco bello e anche imprevedibile, grazie all’intercambiabilità e alla versatilità dei miei ragazzi”.

Chiude Maurizio Morganti, presidente del Consorzio Romagna In Volley cui aderisce il Porto Robur Costa, che ha dichiarato: “Sono molto contento di questa finale raggiunta e del secondo posto ottenuto come Under 14 a livello Nazionale, perché tre anni fa, quando con Luca abbiamo immaginato il futuro, l’unione sotto l’egida del Consorzio Romagna in Volley per far crescere i nostri ragazzi del territorio e valorizzare il lavoro delle singole associazioni sportive sta dando in modo continuo, a tutti i livelli di età, i frutti sperati. Questa anche grazie alla bravura dei nostri allenatori e del loro coordinatore Pietro Mazzi, direttore tecnico per le giovanili del Consorzio Romagna in Volley e del Porto Robur Costa”.

Questo l’organico della Bunge Romagna In Volley a disposizione dei tecnici Valerio Minguzzi e Fabio Forte: Alessandro Bovolenta, Lorenzo Tomassini, Giacomo Minniti, Giovanni Pascucci e Diego Frascio del Porto Robur Costa, Andrea Armellini, Filippo Mancini e Lorenzo Tuccelli della Dinamo Bellaria, Noah Calisesi, Luca Falzaresi e Mattia Orioli del Volley Club Cesena.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE