Incredibile Fenera Chieri! Sbanca di nuovo Cuneo ed è in finale

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

Meravigliose! La sintesi della giornata vissuta dal Fenera Chieri ’76 sta tutta lì, nello striscione che i tifosi biancoblù hanno sventolato alle giocatrici durante la partita, e che De Lellis e compagne hanno portato in campo per festeggiare l’entusiasmante vittoria al tie-break che le qualifica alle finali dei play-off contro la Battistelli San Giovanni in Marignano.
Questa seconda affermazione chierese al Pala Ubi Banca ha se possibile il sapore della grande impresa ancora più della vittoria del 25 aprile. Dopo un pessimo primo set in cui la squadra di Secchi ha giocato davvero contratta, nel secondo set è iniziata un’altra gara che ha visto le chieresi pareggiare i conti sull’1-1, poi trovare la forza di ribaltare ancora il punteggio da 2-1 a 2-3 con uno strepitoso tie-break. Impossibile, anche questa volta, identificare una migliore in campo: tutte le biancoblù hanno fatto la loro parte dando un importante contributo per la vittoria.

La serie di finale con San Giovanni in Marignano inizierà domenica 6 maggio (ore 17) in trasferta. Gara2 si giocherà mercoledì 9 maggio (ore 20,30) al PalaFenera, mentre l’eventuale gara3 sarà in casa della Battistelli domenica 13 maggio.

Primo set – Prima palla break sul 5-3 a favore di Cuneo, con Vanzurova. Con tre punti di Segura le padrone di casa salgono a 9-4 costringendo coach Secchi a chiamare il primo time-out. Al rientro in campo la partita resta saldamente in mano alla squadra di Pistola che aumenta un po’ alla volta il suo vantaggio: 14-6, 19-10, 22-11. L’ingresso a metà set di Colombano per De Lellis non cambia l’inerzia. Sul 24-14 le biancoblù annullano due palle set per cedere infine 25-16 su errore di Manfredini. Cuneo chiude il set con uno stratosferico 62% in attacco, e 6 punti di Segura.

Secondo set – Il Fenera Chieri ’76 rientra bene in campo e inizia a giocare come sa, portandosi rapidamente a 0-4 con due ace di Manfredini e due attacchi vincenti di Middledorn. Dopo il time out di coach Pistola l’Ubi Banca San Bernardo risale a 8-8, quindi le biancoblù compiono un nuovo break a 10-14. Nel prosieguo, pur con un leggero tira e molla, De Lellis e compagne non si fanno più riprendere e chiudono alla seconda palla set con un muro di Middleborn su Vanzurova (21-25). Rispetto al primo set, enorme crescita chierese nel muro-difesa.

Terzo set – Dopo un avvio contratto (7-2) le chieresi rientrano pareggiando a 9. Segue un punto a punto fino al 14-13 quando due colpi di Vanzurova e una fast in rete di Akrari ridanno a Cuneo un +4 (17-13). Anche questa volta il Fenera Chieri ’76 recupera: da 19-15 risale a 19-18 pareggiando sul 20-20 con Perinelli. L’episodio che decide il set è un erroraccio in attacco di Angelina sul 21-21, di lì in poi la squadra di Pistola ha vita facile e chiude alla seconda palla set con Segura (25-22).

Quarto set – Il Fenera Chieri ’76 parte forte come nel secondo set salendo rapidamente a 4-9. Le padrone di casa si riavvicinano a 8-10 e sfiorano la parità sul 12-13, le biancoblù strappano a 13-18, la squadra di Pistola di nuovo torna a contatto (21-23). Il finale è deciso da Perinelli: con un attacco da posto 4 e un muro su Vanzurova la frazione termina 21-25. Si va di nuovo al tie-break.

Quinto set – Su turno di servizio di Perinelli il Fenera Chieri ’76 parte fortissimo (1-6). Negli scambi successivi la squadra di Secchi gioca un tie-break semplicemente perfetto. Le padrone di casa restano sempre a distanza finché un muro di Middleborn fa scendere i titoli di coda sulla serie di semifinale.

Ubi Banca San Bernardo Cuneo-Fenera Chieri ’76 2-3 (25-16; 21-25; 25-22; 21-25; 8-15)
UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO: Dalia 3, Vanzurova 16, Mastrodicasa 12, Guidi 5, Segura 23, Borgna 14; Caforio (L); Baiocco, Aliberti, Bruno. N.e. Bonifazi. All. Pistola; 2° Petruzzelli.
FENERA CHIERI ’76: De Lellis, Manfredini 15, Middleborn 11, Akrari 7, Angelina 26, Perinelli 20; Bresciani (L); Colombano 1, Lualdi, Mezzi. N.e. Moretto, Salvi, Sandrone. All. Secchi; 2° Sinibaldi.
ARBITRI: Cavalieri di Catanzaro e Bassan di Milano.
NOTE: durata set: 24’, 27’, 28’, 29’, 16’. Errori in battuta: 11-10. Ace: 2-5. Ricezione positiva: 72%-66%. Ricezione perfetta: 3%-16%. Positività in attacco: 40%-39%. Errori in attacco: 40%-39%. Muri vincenti: 8-16.

(Fonte: comunicato stampa)

 

Spalding_Leaderboard