Top & Flop: Folie, che peccato, ma Melandri brava. Ottima Fabris. Novara non pervenuta

LEAD_Alfapaint_istit
Mora /LVF

Di Redazione 

Nel match di gara3, l’Imoco Conegliano annulla il fattore campo e trova un successo preziosissimo, con la possibilità di chiudere i conti già domenica prossima in gara4 davanti al proprio pubblico. Le ragazze di Santarelli si sono imposte con un netto 3-0, trascinate da una prova corale straordinaria. Assente ingiustificata della serata tutta la compagine di casa, trascinata in negativo dalla prova opaca delle singole.


TOP

Raphaela Folie – Quanta sfortuna. L’ennesimo infortunio per lei e per Conegliano, dopo un primo set straordinario con 3 muri importanti. Ci auguriamo, soprattutto in ottica Nazionale, che non sia nulla di grave perchè la Folie vista nella prima parte del match ha spaccato in due il gioco delle piemontesi.

Laura Melandri – Non è mai facile farsi trovare pronte, soprattutto se si deve sostituire Raphaela Folie, fino a quel momento la migliore in campo. Laura Melandri si presenta con un muro punto, chiudendo con un’ottima prestazione.

Samanta Fabris – Top scorer, è lei a caricarsi sulle spalle le compagne nei momenti più difficili del match. Presente sia dalla prima che dalla seconda linea, l’intesa con Wolosz è pazzesca. A Conegliano Santarelli punterà nuovamente su di lei.

Daniele Santarelli – Il tecnico ha preparato bene il match e si vede da subito. Le sue ragazze a muro arginano bene gli attacchi di Novara e, a differenza di gara1, non si scompone durante i tempi mantenendo calma e sangue freddo.

FLOP 

Katarzyna Skorupa – La palleggiatrice della Igor ha sicuramente avuto giorni migliori. Messa in difficoltà da una ricezione non ottimale, spesso le sue scelte sono eccessivamente focalizzate su zona 4, invece che su Paola Egonu. Utilizza poco i centri, perdendo il duello personale con Wolosz.

Francesca Piccinini  Sembra essere rimasta all’errore decisivo del tie break di gara2. Un enorme peccato, ma oggi fatica in ricezione e soprattutto in attacco.

Celeste Plak – Leggere sopra per la compagna di reparto. Servita male da Skorupa e praticamente inesistente in fase di difesa, è completamente assente nei meccanismi di gioco della Igor.

Novara – Voto globale 4. La squadra di Barbolini aveva la possibilità di portarsi avanti nella serie trascinata da un grande pubblico, e ora rischia invece di vanificare una grande stagione. Domenica servirà ben altra prestazione.

 

POLICARDO_LEAD