La Saugella Monza si fa sorprendere da Busto Arsizio: si va a gara #3

LEAD_BASE_ALD
Ufficio Stampa Monza

Di Redazione

Una domenica che poteva essere ricordata per la Saugella Monza, che ora invece sarebbe meglio dimenticare. In Gara 2 dei quarti di finale dei Play-Off Scudetto, le monzesi hanno sciupato la chance di chiudere la serie con la Unet E-Work Busto Arsizio, cedendo 3-1 davanti al pubblico di casa della Candy Arena. Oltre 3400 presenze, arrivate per spingere la prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley al primo, storico accesso alla semifinale per il tricolore, si sono trovate con l’urlo di gioia strozzato in gola. Eppure, dopo un primo set dominato dalla squadra di Mencarelli, grazie ad una Bartsch incontenibile (MVP della gara, 20 punti e 4 muri), ben servita dalla precisa Orro, le monzesi avevano risposto con carattere, trainate dai muri di una scatenata Devetag (7 punti, di cui 3 muri) e dalle invenzioni di Begic e Havelkova (16 e 10 punti a testa). Sull’1-1 nel conteggio dei giochi, sembrava che la gara potesse essere in equilibrio, ed invece è stata ancora la formazione ospite ad essere più brava a sfruttare le occasioni capitategli fin dalle prime battute, per creare distanze alla fine irraggiungibili. Per la Saugella Monza, però, è ancora tutto aperto. Mercoledì sera, alle ore 20.30, sul campo di Busto Arsizio, è in programma la decisiva Gara 3. Chi vince approda in semifinale contro la Igor Gorgonzola Novara.

PRIMO SET – Fuga della Unet E-Work Busto Arsizio grazie ad un filotto di tre punti, agevolato da due errori di fila monzesi, 5-2. Continua il momento sì delle ospiti con due muri di Bartsch ed uno di Gennari, 8-3 e Pedullà chiama time-out. Al ritorno in campo mani fuori di Gennari, invasione di Begic e 10-3 per le bustocche. Con il mani fuori di Havelkova e la palla out di Diouf, la Saugella risale gradualmente, 10-5, ma sono ancora le ospiti ad apparire più lucide. Il turno al servizio di Diouf, frutta a Busto Arsizio una pipe vincente di Bartsch e un ace e Pedullà chiama time-out sul 14-6 le farfalle. Si riprende a giocare: ace di Diouf, che poi va a segno da posto due, 16-6. Mani fuori di Gennari su Begic, che esce per Orthmann (17-7). Muro di Orro su Orthmann, 19-7 Unet E-Work, poi ace di Gennari e allungo 20-7 per le ospiti. La squadra di Mencarelli non si ferma e chiude il set 25-10.

SECONDO SET – Break Saugella Monza 2-0, prontamente recuperato dalle bustocche, 2-2, che passano avanti con il muro di Bartsch su Dixon, 3-2. Punto a punto fino al 5-5, poi muro di Devetag su Diouf ed ace di Havelkova e la Saugella vola sul 7-5. Busto Arsizio acciuffa la parità, 7-7, ma con un filotto di quattro punti la Saugella si porta sull’11-7 e Mencarelli chiama time-out. Le ospiti rosicchiano qualche punto con Diouf, 11-10, ma due lampi di Begic e la pipe out di Bartsch consentono alle monzesi di scappare 14-10 e Mencarelli chiama time-out. Begic continua ad essere incisiva, sia a muro che in attacco, e Monza scappa sul 16-11. Mencarelli fa entrare Dall’Igna per Orro, ma Monza è lanciata e con una scatenata Devetag (tre muri di fila) scappa 21-14. Havelkova, Ortolani e la palla out di Gennari firmano la conquista del secondo gioco per la Saugella 25-17.

TERZO SET – Busto Arsizio scappa 5-1 grazie a Bartsch, Diouf e due errori di Havelkova. Mani fuori di Ortolani e primo tempo di Devetag: la Saugella tenta di reagire 6-3. Quando Havelkova spara a rete il servizio e Ortolani l’attacco, Busto Arsizio incrementa 8-3. Sale in cattedra Diouf: due assoli della schiacciatrice bustocca valgono l’11-5 Unet E-Work e Pedullà chiama time-out. Al ritorno in campo il punto centrale di Candi e l’invasione di Orro consentono a Monza di accorciare le distanze, 11-7, ma il buon momento dura poco: la Unet E-Work torna a spingere e con Stufi piazza il 16-7. Con la pipe di Diouf, dopo l’attacco vincente di Havelkova, Busto Arsizio si porta sul 20-8. Ace di Hancock, palla out di Diouf e la Saugella Monza tenta di riavvicinarsi, 20-11. Il muro di Begic su Gennari (22-13) tiene aperta la speranza solo per poco. La stessa Gennari, dopo la doppia monzese, firma il set-point Busto Arsizio, 24-13. Gennari chiude il gioco 25-15 per la Unet E-Work.

QUARTO SET – Break ospite (4-2), recuperato da due giocate di Candi, 4-4. Punto a punto fino al 5-5, poi allungo Busto Arsizio con un errore di Havelkova e uno di Ortolani, 7-5. Momento negativo per la squadra di Pedullà, che non riesce più ad andare a segno. Havelkova spara out e Orthmann prende il suo posto. Anche Devetag però non va a bersaglio dal centro, e così Pedullà chiama time-out. Il muro di Stufi su Orthmann lancia la Unet E-Work sull’11-6. Le monzesi si innervosiscono e la squadra di Mencarelli ne approfitta: giocata di Bartsch e allungo 13-7. Attacco out di Ortolani e time-out di Pedullà sul 16-9 per le ospiti. Al ritorno in campo nuovo errore monzese con Begic: 17-9 Unet E-Work. Begic e Candi tentano di dare una scossa alle loro, 18-12. Havelkova mura Stufi, Begic va a segno ma è la Unet E-Work ad essere avanti, 21-15. Con il lampo centrale di Devetag ed il pallonetto di Begic, la Saugella si riporta a meno cinque, 22-17 e Mencarelli chiama time-out.

Queste le dichiarazioni del dopo partita, Luciano Pedullà (allenatore Saugella Monza): “Loro hanno lavorato molto bene con il servizio, mettendoci in difficoltà nella fase di impostazione. Quando non hai armi e non riesci ad essere preciso nella manovra poi diventa difficile risalire. Dopo un ottimo secondo set non siamo riusciti ad affermarci nel terzo e quarto, anche perché loro hanno giocato davvero bene, consci di avere l’ultima chance per portare la serie a Gara 3. Preoccupato? No, non lo sono mai. Le ragazze hanno fatto bene all’inizio della stagione, quando il gioco era ancora in fase di costruzione. Adesso che invece è chiaro e definito, come la nostra identità, dobbiamo dare il massimo, provando a replicare la prova vista in Gara 1”.

Alessia Gennari (schiacciatrice Unet E-Work Busto Arsizio): ”Abbiamo fatto quello che dovevamo fare: venire qui e vincere. Non è stata una bella partita, ci sono stati tanti errori, soprattutto da parte di Monza che sembrava un’altra squadra rispetto a quella vista una settimana fa. Detto questo, anche mercoledì sarà tutta un’altra gara e quindi non dobbiamo staccare la spina”.

 

Saugella Monza – Unet E-Work Busto Arsizio 1-3 (10-25, 25-17, 15-25, 18-25)

Saugella Monza: Ortolani 6, Begic 16, Dixon 5, Hancock 1, Havelkova 10, Devetag 7; Arcangeli (L), Candi 6, Orthmann 1, Balboni, Loda. N.E. Rastelli, Bonvicini. All. Pedullà.
Unet E-Work Busto Arsizio: Gennari 10, Stufi 10, Orro 1, Bartsch 20, Berti 7, Diouf 10; Spirito (L), Piani 1, Botezat, Dall’Igna, Negretti. N.E. Wilhite, Chausheva. All. Mencarelli.

Arbitri: Zavater Marco, Braico Marco

Durata set: 21′, 24′, 22′, 24′. Tot: 1h40’

Saugella Monza
: battute vincenti 1, sbagliate 11, muri 10, errori 33, attacco 30%
Unet E-Work Busto Arsizio
: battute vincenti 3, sbagliate 5, muri 11, errori 16, attacco 42%

Impianto: Candy Arena di Monza

MVP: Michelle Bartsch (schiacciatrice Unet E-Work Busto Arsizio)

Spettatori: 3447

(Fonte: comunicato stampa)

 

Sandlovers_LEADERBOARD