Fenoglio: ” Andremo a Treviso per giocarci le nostre carte”

Spalding_Leaderboard
Fenoglio

Di Redazione

Ci siamo. Iniziano i playoff tanto attesi, inizia la fase clou della stagione che assegnerà in poco meno di due mesi il titolo di squadra Campione d’Italia. Per la Liu•Jo Nordmeccanica Modena subito uno scoglio importante come l’Imoco Volley Conegliano, avversario che le bianconere affronteranno dopo una settimana non delle più semplici, ma comunque affrontata nel migliore dei modi come ha raccontato oggi il coach Marco Fenoglio: “Arriviamo abbastanza bene a questo appuntamento nonostante il brutto infortunio di Bosetti della scorsa settimana con Casalmaggiore. Questa per noi è stata una perdita importante, non la prima perché abbiamo perso anche Calloni per un problema analogo. Abbiamo perso certezze, pedine importanti per questa squadra, ma purtroppo questo è lo sport e bisogna fare di necessità virtù. Chiaro che l’assenza di Caterina pesa tantissimo per quanto riguarda gli equilibri, soprattutto in ricezione, ma abbiamo Pietersen che è una ragazza di grande valore e ce la giocheremo a viso aperto”.

Certezze perse per coach Fenoglio, ma anche la convinzione che le qualità e le possibilità di far bene non mancano: “Purtroppo provare a cambiare assetti in così pochi giorni è praticamente impossibile, abbiamo fatto di tutto per cercare di avere la situazione più stabile possibile. Pietersen è un giocatore di livello internazionale, una che sa giocare questo tipo di partite. Lo scorso anno ha dato un grande contributo a me a Novara, anche in finale Scudetto. Come ripeto, le situazioni sono in divenire e bisogna adattarsi a quel che succede. Andremo a Treviso per giocarci le nostre carte, senza fare troppi calcoli e senza fare troppo conto sull’avversario, pensando più che altro a noi stessi”.

Anche le padrone di casa venete sono reduci da un periodo tutt’altro che entusiasmante a livello di infortuni e risultati, ma Fenoglio pensa solo alla sua squadra e a quello che servirà per cercare di portare a casa il risultato: “Io guardo in casa mia, anche perché ho già tanto a cui pensare, non penso per quel che riguarda Conegliano. Pensiamo a Modena, a noi, ad arrivare nella miglior condizione fisica all’appuntamento poi i playoff sono un campionato a parte, può succedere ogni cosa. Come dimostrato anche lo scorso anno conta molto la testa, l’esperienza delle giocatrici nell’affrontare queste partite e noi ne abbiamo diverse che sanno come si fa. Credo, inoltre, che conterà molto anche l’aspetto fisico, la squadra più in forma o che reggerà di più alla distanza avrà un grosso vantaggio”.

Sandlovers_LEADERBOARD