Verona prova a mettere il sale sulla coda di Trento

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

Con una prestazione rotonda e convincente, la Calzedona Verona conquista tre punti importanti sul campo della Tonno Callipo Vibo Valentia e almeno provvisoriamente, in attesa della partita che la Diatec Trentino giocherà alle 17 di domenica contro la Biosì Indexa Sora, si riporta in quarta posizione. Penultima giornata della regular season e ultima partita in casa per Tonno Callipo che cerca in qualche modo di arginare Verona, ma lo fa con scarsa continuità e soprattutto senza mai trovare numeri significativi in attacco.

Verona domina il primo set e si limita a concedere lo stretto necessario nel secondo per poi riprendere il pieno controllo nella terza frazione e chiudere i conti nella quarta: il 3-1 conclusivo (25-15, 22-25, 25-21, 25-19) è più autorevole di quanto in realtà non dicano i parziali e di fatto rimanda i conti per la quarta posizione – molto importante in chiave play off – all’ultimo turno quando Verona tornerà in casa per ospitare Piacenza, già certa dell’accesso alla post-season mentre Trento sarà ospite di Monza che non ha più nulla da chiedere al campionato. Probabilmente nel duello tra Verona e Trento risulterà decisivo lo scontro diretto perso dalla Calzedonia in casa per 3-1 nella sesta giornata. Ma i conti vanno sempre fatti alla fine.

Tonno Callipo certo avrebbe potuto finire meglio la sua stagione davanti al proprio pubblico, ma ormai la stagione è andata così: tanti errori in battuta, ben diciassette, una certa imprecisione offensiva ma soprattutto enormi problemi a intercettare il gioco scaligero che ha proposto un Toncek Stern a tratti incontenibile (20 punti).

Tonno Callipo Vibo Valentia-Calzedonia Verona 1-3 (15-25, 25-22, 25-21, 25-19)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Costa 9, Matrra (L), Lecat 1, Izzo 1, Torchia, Massari 6, Comagala 13, Verhees, Patch 11, Felix 15, Presta 9. Non entrati Coscione. Allenatore: Marcelo Fronckowiak.

Calzedonia Verona: Pajenk 10, Stern 20, Marretta 2, Birarelli 4, Grozdanov 4, Spirito 4, Manavinezhad 15, Jaeschke 12, Pesaresi (L). Non Entrati: Mengozzi, Paolucci, Maar. Allenatore Nikola Grbic.

Arbitri: Simbari e Cella.

Spettatori: 488.

Durata Set: 22’, 32’, 28’, 26’ (Tot. 1.50”)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE