Trento: tre i giocatori della Diatec presenti nel video Genoma Umano

Sandlovers_LEADERBOARD
Ufficio Stampa Diatec Trentino

Di Redazione

Tre fra i principali giocatori di Trentino Volley come Daniele De Pandis, Filippo Lanza e Luca Vettori sono fra i grandi protagonisti del video di lancio della mostra “GENOMA UMANO. Quello che ci rende unici” che da sabato 24 febbraio 2018 verrà ospitata al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, da anni partner ufficiale di Trentino Volley.

Gli atleti gialloblù si sono “messi in gioco” per animare in una chiave del tutto inedita il visual della mostra, rafforzando in questo modo la proficua collaborazione instaurata già da diverso tempo fra le due parti: al ritmo sincopato di una musica tribale, il libero, lo schiacciatore e l’opposto condividono la loro storia di talento con i tanti protagonisti del racconto, fra cui anche lo speaker del PalaTrento Gabriele Biancardi.

Perché le persone sono tutte diverse? Da dove provengono i talenti? Esiste un gene della spericolatezza, che fa affrontare senza paura le imprese più rischiose? La mostra “GENOMA UMANO. Quello che ci rende unici” affronta questi e altri interrogativi che riguardano profondamente tutti e sui quali, oggi, è focalizzato un settore importante e promettente della ricerca in campo biologico.

Lungo il percorso dell’esposizione è possibile trovare anche alcuni richiami al mondo dello sport, dove avere talento è fondamentale e permette di fare la differenza: nel cuore della mostra, una piazza ospita sei siluette, rappresentazione di altrettante ‘persone comuni’, che testimoniano attraverso le loro storie come ognuno porti in sé predisposizioni e talenti, che possono o non possono manifestarsi. Tra le storie messe a punto dal team del Muse, si trovano ad esempio quella di Ammy, ex atleta velocista e oggi insegnante di ‘coaching’ in un prestigioso college di educazione fisica giamaicano, che riflette sulla questione se il talento sportivo possa dipendere dalla genetica oppure dall’allenamento e dalle condizioni ambientali e culturali.

Per maggiori informazioni: www.muse.it

BONINFANTE A RADIO DOLOMITI: “PER SUPERARE SQUADRE FORTI COME PERUGIA E CIVITANOVA DOBBIAMO…

La tredicesima puntata stagionale di “Trentino Volley in FM_dj per un giorno”, la trasmissione che ogni settimana Radio Dolomiti dedica alla Diatec Trentino, ha permesso agli ascoltatori di conoscere meglio Dante Boninfante.

In diretta dagli studi di via Missioni Africane, stamattina l’Assistant Coach gialloblù ha risposto alle domande che sono arrivate direttamente dai fans e dal conduttore Gabriele Biancardi. “Avevo un altro anno di contratto come giocatore a Milano, ma quando Angelo Lorenzetti mi ha prospettato la possibilità di diventare uno dei suoi primi collaboratori non ci ho pensato due volte. A 40 anni era ora di smettere e di lanciarmi in questa nuova avventura – ha spiegato – . Assieme a Francesco Petrella e Roberto Ciamarra formiamo un team molto affiatato che supporta l’allenatore nella preparazione della partita e nello svolgimento degli allenamenti. Cosa ci manca per battere squadre come Perugia e Civitanova? Un po’ di astuzia e giocare in maniera differente perché se la mettiamo sul fisico abbiamo visto che non possiamo giocarcela ad armi pari. Abbiamo l’opportunità di arrivare al quarto posto in classifica di regular season e dobbiamo assolutamente sfruttarla perché anche se troveremo l’avversario più difficile nei quarti di finale potremo contare sul fattore campo in due delle tre partite da giocare, molto probabilmente con Verona”.

(Fonte: comunicato stampa)

ISPEDIA_LEADERBOARD