Serie B1 Femminile: ennesima vittoria per l’Abo Offanengo

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Ufficio Stampa Abo

Di Redazione

Una prova autoritaria, che ha reso apparentemente facile ciò che proprio non lo era, come suggeriva anche il tie break dell’andata. Con una prestazione pressoché impeccabile, l’Abo Offanengo ha liquidato 3-0 l’Arredo Frigo Makhymo Acqui nella seconda giornata di ritorno di B1 femminile (girone A) e ha così festeggiato la tredicesima vittoria stagionale, difendendo il secondo posto solitario a -2 dalla capolista Pinerolo.
Basta guardare i punteggi dei tre parziali per capire come l’equilibrio si sia preso una giornata di vacanza, perché la squadra di Giorgio Nibbio ha saputo rimanere in cattedra  per la quasi totalità dell’incontro, impedendo di fatto all’avversario di esprimere la propria miglior pallavolo.
Il fondamentale spartiacque è stata la battuta, dove l’Abo ha collezionato la bellezza di 14 ace (4 a testa con Porzio e Ginelli), ma Offanengo è stata superiore anche in ricezione, attacco e muro, quindi di fatto nell’intero gioco. Ben guidata in cabina di regia da Milani, la formazione neroverde si è espressa con la propria arma migliore, il collettivo, testimoniato anche dall’equa distribuzione dei punti individuali.
Al termine dell’incontro, la tradizionale premiazione della miglior giocatrice, con l’omaggio della Treccia d’Oro consegnato dal sindaco di Offanengo a Martina Ginelli, laterale neroverde.
Con il bottino pieno, l’Abo mantiene sette punti di vantaggio sul quarto posto, occupato dal Don Colleoni, prossimo avversario di Offanengo nel match di sabato a Trescore Balneario (Bergamo).
LE DICHIARAZIONI DI COACH NIBBIO: “Abbiamo giocato bene – commenta il tecnico dell’Abo Giorgio Nibbio a fine match – forzando nel fondamentale che avevamo chiesto in settimana, ossia la battuta, e sono arrivati 14 ace. In attacco abbiamo sbagliato poco (solo 7 errori) e le ragazze hanno avuto nel complesso una buona risposta mentale. Complimenti a tutte le giocatrici, in questa partita mi ha impressionato la facilità di tenuta mentale della squadra in gara. SI vede che è consapevole dei propri mezzi e lo mette in campo in partita. Ora abbiamo lavorare una settimana per preparare il match sul campo del Don Colleoni”.
Risultati seconda giornata di ritorno B1 femminile girone A:
Abo Offanengo-Arredo Frigo Makhymo Acqui 3-0
Eurospin Pinerolo-Pneumax Lurano 3-0
Lilliput Settimo Torinese-Cosmel Gorla 3-1
Don Colleoni-Brembo Volley Team 3-0
Volley 2001 Garlasco-Capo d’Orso Palau 3-0
Alfieri Cagliari-Parella Torino 0-3
Tecnoteam Albese-Florens Re Marcello Vigevano 2-3
Classifica: Eurospin Ford Sara Pinerolo 39, Abo Offanengo 37,Lilliput Settimo Torinese 34, Don Colleoni 30, Florens Re Marcello Vigevano 29, Capo d’Orso Palau 26, Volley 2001 Garlasco 25, Tecnoteam Albese 24, Pneumax Lurano 21, Arredo Frigo Makhymo Acqui 19, Parella Torino 16, Brembo Volley Team 8, Cosmel Gorla 7, Alfieri Cagliari 0.
LA PARTITA – L’Abo deve rinunciare a Hodzic (infortunata) e scende in campo con il sestetto di sabato scorso a Torino: Milani in regia, Ginelli opposta, Porzio e Dalla Rosa in banda, Donarelli e Borghi al centro e Portalupi libero.
Acqui risponde con la diagonale Cattozzo-Martini, con Annalisa Mirabelli e Pricop asse di posto quattro, Rivetti e Sergiampietri centrali e Ferrara libero. Offanengo parte bene, scappando prima sul 3-1 con Porzio e poi sul 5-3 con Borghi dopo la risposta ospite (3-3, muro di Cattozzo). Un altro block rilancia Acqui (5-5), ma l’Abo è decisa nella propria marcia, portandosi prima sul 9-6 (attacco out Rivetti), poi sul 12-8 sulla magistrale fast di Borghi. Coach Marenco chiama time out, ma il turno di battuta di Ginelli è una miniera per le neroverdi, che scappano sul 14-8. Rossi avvicenda Mirabelli nelle fila ospiti, con la neoentrata che trova l’ace di nastro per il -4 (14-10). L’Arredo Frigo Makhymo non molla l’osso e si rifà minacciosamente sotto (out Porzio, 17-15 e time out Nibbio). Le padrone di casa trovano la forza per allungare nuovamente (19-15); sul 20-16 entra Angelini  in battuta, con l’Abo che aggiunge un altro mattoncino sul tabellone. Nel finale, il turno in battuta di Ginelli scava il definitivo solco: 25-17.
Dopo il cambio di campo, le piemontesi reagiscono subito con l’ace di Pricop (0-2), ma la squadra di Nibbio è ben inserita nel ritmo partita e risponde immediatamente con il turno in battuta di Francesca Dalla Rosa: doppio ace e 6-3 con la complicità del muro di Milani. L’Abo non cala di intensità, anzi spinge sull’acceleratore con Noemi Porzio dalla linea dei nove metri:  doppio ace nonostante il cambio di ricettore ospite (Rossi per Mirabelli), propiziando il 13-7 con l’attacco out di Pricop. Ancora la battuta scandisce i ritmi del set e a sorridere sono sempre le neroverdi, questa volta con l’ace di Donarelli (15-8 e time out Marenco). Tutto inutile, perché l’Abo – ottimamente diretta in campo da Milani – continua a graffiare con grande varietà in attacco verso il 20-8. L’ace di Ginelli e i muri di Borghi e Francesca Dalla Rosa fanno scorrere i titoli di coda del set, così si arriva al 25-12 (a firma ancora di Borghi) che vale il 2-0.
Nel terzo set, Acqui (con Martini in banda e Pricop opposta) conquista nuovamente il minibreak di partenza (0-2) e va sull’1-3 con il muro di Rivetti su Porzio. Ginelli pesta la linea dei tre metri in attacco da posto uno e regala il 6-2 alle ospiti. Coach Giorgio Nibbio chiama time out, poi l’Abo riprende a marciare, spinta dal turno in battuta di Milani (5-6 con un ace). E’ sempre il servizio l’arma di Offanengo, con Porzio sugli scudi. Dalla linea dei nove metri il capitano è devastante e così l’Abo spacca il parziale, passando dal 6-7 al 13-7. Ancora battute vincenti con Donarelli (15-8) e per la squadra di Nibbio (nel finale con Angelini – 1999 – e Russo – 2001) il cammino si fa in discesa: 25-17 e 3-0.
ABO OFFANENGO-ARREDO FRIGO MAKHYMO ACQUI 3-0
(25-17, 25-12, 25-17)
ABO OFFANENGO: Ginelli 10, Dalla Rosa 8, Borghi 10, Milani 2, Porzio 13, Donarelli 8, Portalupi (L), Angelini, Russo. N.e.: Fontanella, Riccardi, Boldrini, Marchesetti (L), Rancati. All.: Nibbio
ARREDO FRIGO MAKHYMO ACQUI: Mirabelli A. 3, Rivetti 3, Martini 6, Pricop 5, Sergiampietri 4, Cattozzo 2, Ferrara (L), Rossi 2, Prato. N.e.: Sassi, Mirabelli F., Gatti. All.: Marenco
ARBITRI: Lo Verde e Salvini.
(Fonte: comunicato stampa)
LEADERBOARD_GPCAR_2008