Piacenza vince 3-0 contro Castellana Grotte e guadagna il sesto posto in classifica

PSG_2019_PREE_LEAD
Foto Piacenza

Di Redazione

Dopo la premiazione di Fei, vincitore del titolo dell’UnipolSai MVP del mese di gennaio, al PalaBanca va in scena una partita ben diversa da quelle che negli ultimi tre turni avevano caratterizzato le sfide degli uomini di coach Giuliani.
Archiviati i successi al tie break di Modena, Latina e Milano, Fei e compagni si aggiudicano una vittoria piena e veloce: un 3-0 su Castellana Grotte che giunge in poco meno di un’ora. Quattro vittorie consecutive che mantengono quindi  alto il morale della Wixo LPR oltre a permetterle di rimanere nella fascia Play Off.
Piacenza viaggia sul velluto nel primo parziale (25-14) poi gli uomini di coach Lorizio, nelle successive due frazioni, cercano di dare del filo da torcere ai padroni di casa: l’intento viene però mantenuto solo fino alla doppia cifra dei due set, poi Piacenza torna ad alzare il livello di gioco e Castellana Grotte non può far altro che inseguire i padroni di casa per i risultati fotocopia del 25-17.
Ottima prova dei biancorossi al servizio e a muro: sono 10 gli ace (4 di Baranowicz) e 6 i muri (3 di Alletti) conquistati dalla Wixo LPR mentre Castellana Grotte riesce a portare a casa solo l’ace di De Togni nel primo set. Un 61% in ricezione ed il 67% in attacco fanno il resto in casa Wixo LPR che conduce 4 dei suoi giocatori a chiudere in doppia cifra: Fei e Clévenot (64% ricezione), entrambi con oltre il 67% in attacco, rientreranno negli spogliatoi con 12 punti a testa; Alletti, eletto MVP a fine gara, chiuderà con 11 punti (di cui 2 ace e 3 muri), seguito da Parodi a quota 10 punti (di cui 1 ace e 2 muri).
Con questi 3 preziosi punti la Wixo LPR sale fino a raggiunge Milano (32 punti) vittoriosa nell’anticipo della settima giornata in casa di Vibo Valentia.  Ora però non c’è tempo per i festeggiamenti: dietro l’angolo, mercoledì, Piacenza dovrà affrontare una Padova che in questa stagione le ha sempre reso la vita difficile.

LA GARA
Coach Giuliani schiera in campo Baranowicz in regia, Fei opposto, Parodi e Clévenot in posto 4, Alletti e Yosifov al centro, Manià libero.
Coach Lorizio risponde con Paris al palleggio, Tzioumakas opposto, Hebda e Moreira schiacciatori, De Togni e Ferreira centrali, Cavaccini libero.
Sfida a base di ace nell’avvio del match: De Togni firma la battuta dell’1-2, Baranowicz lo replica per il 3-2. Dopo i tentativi biancorossi di allungo sul 4-3 di Clévenot e 5-4 di Parodi, tutti annullati dagli ospiti pugliesi, il 6-7 di Fei lascia strada libera a Yosifov per il +2 (7-5) del muro su Ferreira. La Wixo LPR inizia a macinare terreno: Fei trova il mani out del muro di Castellana per il 10-8 quindi la diagonale di Clévenot (11-8)  costringe coach Lorizio a fermare il gioco. Alletti (13-9) e Clévenot (ace 14-9) incrementano il vantaggio, Moreira (14-10) ed il fallo a rete di Fei (14-11) accorciano le distanze ma il 16-12 di Fei riporta Piacenza sul +4 e Castrellana Grotte in panchina. Con Fei sui 9 metri (ace 18-12) Parodi sale in cattedra fino al 19-12 per un importante break di 3-0; i pugliesi vanno in confusione: Parodi, in battuta, trova l’ace del 22-14, Yosifov mura facilmente per il 23-14. La Wixo LPR viaggia sul velluto: la diagonale di Clévenot vale il 24-14, chiude Yosifov per il 25-14.
Castellana Grotte torna in campo con un altro piglio nel secondo set: Hebda picchia forte per il 3-4 ed il successivo 4-5, la Wixo LPR pareggia i conti sul 5 pari con il primo tempo di Yosifov ma i troppi errori in battuta la condizionano per l’8-9. Baranowicz e Clévenot mettono a terra gli ace del 10-9 e 12-10 poi la scena passa ai centrali biancorossi e ai primi tempi di Alletti (13-11) e Yosifov (14-12). Parodi supporta la causa biancorossa con il muro del 15-12 e la diagonale del 16-13, Ferreira (16-14) ed Hebda tentano la rimonta poi il muro di Baranowicz (18-14) segna il +4 e la richiesta di time out di Castellana Grotte. Con il turno in battuta di Baranowicz, Clévenot (20-15 e 22-15) e Alletti (muro 21-15) lasciano a bocca asciutta gli ospiti che ricorrono ad un nuovo time out. Canuto (22-16) e Cazzaniga (23-17) cercano di contenere i danni ma Fei (24-17) chiude loro la strada. Termina in bellezza Alletti grazie all’ace del 25-17.
Avvio del terzo set fotocopia del secondo: Castellana Grotte parte forte per il 2-4, Fei (3-4) e Clévenot (4-5) si mettono in scia ma Canuto conquista il +2 del 4-6. Gli errori in battuta ed in attacco di Paris e di Hebda regalano agli uomini di coach Giuliani l’8-8, De Togni tenta la fuga sul 9-10 poi il 10-10 di Parodi ribalta l’andamento del parziale: il primo tempo di Yosifov (11-10) e l’ace di Alletti (12-10) accompagnano i pugliesi in panchina. Fei si aggiudica il +3 (14-11), la parallela di Clévenot mantiene il vantaggio (15-12) incrementato dal primo tempo di Yosifov (17-13) ma soprattutto dal turno in battuta di Baranowicz che frutta due ace consecutivi (19-14 e 20-14) per il +6. Sulle note finali Fei viene sostituito da Kody, subito vincente per il 22-15. Alletti piazza a terra il primo tempo del 23-15, poi il pallonetto di Yosifov decreta il 25-17 e la fine del match.

Alberto Giuliani (allenatore Wixo LPR Piacenza): “Dopo uno stop del Campionato non si sa mai cosa potrà accadere in campo. Questa sera abbiamo giocato con un ottimo cambio palla e siamo stati bravi a tenere alto il livello di gioco. Ora non possiamo fermarci a pensare a questa propizia vittoria da 3 punti perché dobbiamo immediatamente proiettare la nostra mente sulla prossima, difficilissima, sfida in casa di Padova. Stasera abbiamo risparmiato energie preziose che indubbiamente ci serviranno con Padova”.

Giuseppe Lorizio (allenatore BCC Castellana Grotte): “Abbiamo giocato una brutta partita. Non abbiamo avuto l’atteggiamento giusto e positivo che ci serviva per combattere Piacenza. Non abbiamo battagliato e non abbiamo avuto testa. Piacenza, a differenza nostra, ha giocato una bellissima gara: nei momenti in cui noi siamo riusciti a forzare loro hanno risposto positivamente, cosa che noi non siamo riusciti a fare”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC