Olbia: testa alla prossima gara contro la Delta Informatica Trentino

Sandlovers_LEADERBOARD
Ufficio Stampa Olbia

Di Redazione

Ancora con l’adrenalina in corpo per l’eroico successo al tie break contro la capolista Battistelli S. Giovanni Marignano, la Golem Olbia si prepara per la difficile trasferta che, nel sesto turno di ritorno, la vedrà opposta alla Delta Informatica Trentino, settima forza del campionato.

La gara si preannuncia complicata, ma proprio domenica scorsa, al cospetto del forte sestetto guidato da Saja, l’Hermaea ha dimostrato una volta di più di poter stravolgere qualsiasi pronostico: “Quella contro la Battistelli è stata una gran partita, arrivata peraltro dopo una settimana difficilissima – afferma la palleggiatrice Natasha Spinello – ancora una volta abbiamo avuto vari problemi, dalla schiena bloccata di Barbagallo all’influenza di Bartolini, passando per il ginocchio dolorante di Soos. Nonostante questo, giocare da vera squadra domenica è stata la dimostrazione che ci serviva per capire che siamo in grado di fare grandi cose. Abbiamo voglia di dimostrare quanto ci stiamo impegnando e quanto cuore abbiamo. La forza, infatti, è arrivata più che altro dal carattere, ed è facendo leva su questo aspetto che dobbiamo cercare di esprimerci in ogni gara”.

Rientrata di recente dopo un lungo stop per infortunio, la giovane palleggiatrice della Golem ha saputo fornire un solido contributo alla squadra, e si è segnalata tra le migliori in campo anche nel match contro San Giovanni Marignano: “Finalmente sono tornata in campo – aggiunge – sono felice di poter dare una mano alla squadra. Non aspettavo altro che questo momento, e il merito è anche della nuova terapia, grazie alla quale non sento più il dolore che mi teneva lontana dal campo nei mesi scorsi”.

Spinello e compagne proveranno a ripetersi sabato sera (fischio d’inizio alle 20.30, arbitri Licchelli e Armandola) in quel di Trento, dove la Delta Informatica sarà decisa a dar continuità al successo esterno maturato domenica a Baronissi: “Non sarà una partita facile – prosegue – non possiamo presentarci ancora con la vittoria di domenica in testa. Ogni partita fa storia a sé e presenta le sue difficoltà. Dobbiamo mettere da parte la gioia e concentrarci per dare un’altra prova del duro lavoro che facciamo in palestra”.

Al Sanbapolis, la Golem potrà avvalersi della nuova arrivata Giulia Melli, giocatrice che Spinello conosce molto bene: “Abbiamo giocato per tre anni assieme. Per me è praticamente una di famiglia. La stiamo accogliendo nel miglior modo possibile. E’ una giocatrice che ci può dare davvero tanto. Conosco bene la palla che le piace giocare, dunque non ci vorrà molto a ritrovare l’intesa giusta. Con questo innesto saremo più competitive anche perché torneremo ad allenarci in 12, dunque il lavoro settimanale sarà sicuramente più efficace”.

La trasferta in Trentino anticiperà due gare importantissime per il cammino salvezza della Golem: la sfida casalinga contro Perugia e, soprattutto, il match in casa di Marsala: “Da adesso in poi tutte le partite sono decisive per la salvezza – afferma ancora Spinello – senz’altro le due partite citate non vanno sbagliate, ma ripeto: ogni gara ha la sua importanza, e da da qui ad aprile scenderemo in campo sempre con la stessa concentrazione per fare il meglio possibile ripagando così il lavoro dello staff, della società e di tutte noi”.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE