Ravenna: dall’Europa alla Superlega, domani contro Padova

Spalding_Leaderboard
Ufficio Stampa Bunge

Di Redazione

La Bunge si rituffa nella Superlega e domani sfida la Kioene a Padova (inizio ore 18, arbitri Bartolini di Firenze e Braico di Torino) nella sesta giornata di ritorno.

A dividere le due squadre in classifica sono solo quattro punti, con i veneti che al momento occupano la sesta posizione, rappresentando una delle sorprese in positivo di questa stagione. All’andata finì con una affermazione dei ravennati, frutto di una delle prestazioni più belle del loro cammino, ma negli ultimi tempi il sestetto di Baldovin sta marciando molto forte, come testimoniano quattro successi nelle ultime sette partite, tra cui spicca il colpo a Modena alla fine dell’andata.

“Padova ha tanto fisico – inizia il tecnico Fabio Solie noi soffriamo questo tipo di formazioni più di altre con diverse caratteristiche. I nostri avversari hanno centimetri e potenza al servizio, qualità che possono mettere in difficoltà il nostro attacco. Noi dovremo essere bravi, come nella gara di andata, a mettere a disposizione della squadra la capacità di attaccare almeno due-volte per scambio, anziché uno solo. Ci vorranno quindi pazienza, attacchi in palla alta e più muro-difesa, ma non sarà facile, perché Padova quando gioca con continuità riesce a mettere in difficoltà anche le formazioni più forti del torneo. La chiave di lettura della partita, in definitiva, si muoverà tra la potenza e il fisico degli avversari e la nostra pazienza e capacità di giocare anche un po’ sporco”.

In zona playoff ci sono ben cinque formazioni nel breve spazio di sei punti – dai 30 della quinta Trento ai 25 della nona Ravenna – con una volata finale che si preannuncia appassionante. Il tecnico della Bunge preferisce però pensare a una partita alla volta. “Da quando abbiamo iniziato a guardare la classifica abbiamo anche cominciato a innervosirci, soprattutto quando le cose non vanno bene. Prima invece eravamo liberi da quelli che potevano essere i pensieri sui traguardi da raggiungere e abbiamo visto i risultati. Ovviamente noi sappiamo qual è il nostro valore, mostrato in particolare nella prima parte della stagione, ma adesso dobbiamo levarci di dosso la pretesa di tornare a essere quelli che eravamo prima, anche perché le squadre avversarie ci conoscono meglio, e mettere nel mirino gli obiettivi tecnici e tattici che possiamo raggiungere in questo periodo. Quindi è necessario migliorare in battuta e nei singoli aspetti del gioco, cercando di essere più tranquilli – termina Solicon la speranza di poterci esprimere in modo migliore”.

Passando agli avversari, per la sua quarta avventura di fila in Superlega la rosa della Kioene è variata per dieci tredicesimi, con i soli Balaso, Bassanello e Volpato (tutti e tre padovani doc) confermati. Rivoluzionata la diagonale palleggiatore/opposto, che si affida all’esperienza di Travica e alla freschezza di Nelli, l’organico guidato da Valerio Baldovin è completato dai centrali Polo (ex Cmc Romagna nel 2015/16) e Sperandio, dal baby regista Peslac, dalle bande Randazzo, Gozzo, Scanferla, Cirovic e Koprivica, questi ultimi due serbi come l’opposto “di scorta” Premovic.

Ci attende – dichiara Dragan Travicail primo di diversi incontri fondamentali in chiave playoff. Ravenna è una squadra che gioca un’ottima pallavolo, che attacca e difende molto bene e lo sappiamo dato che all’andata giocò una buonissima partita contro di noi. Per questo motivo dovremo affrontare i nostri avversari al meglio delle nostre possibilità, consci che verranno alla Kioene Arena per accorciare le distanze rispetto a tutte le altre squadre che lottano per rientrare nei primi otto posti della classifica”.

IN VIDEO La partita tra Kioene e Bunge sarà seguita in diretta dalle ore 18 in video sul canale a pagamento Lega Volley Channel.

IL PROGRAMMA – Sesta giornata di ritorno (domenica 21 gennaio, ore 18): Calzedonia Verona-Diatec Trentino (arbitri Santi e Gnani), Cucine Lube Civitanova-Azimut Modena (Boris e Pasquali), Revivre Milano-Wixo LPR Piacenza (Rapisarda e Tanasi, sabato 20 gennaio, ore 20.30), BCC Castellana Grotte-Gi Group Monza (Frapiccini e Luciani), Taiwan Excellence Latina-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (disputata venerdì 19 gennaio), Kioene Padova-Bunge Ravenna (Bartolini e Braico), Sir Safety Conad Perugia-Biosì Indexa Sora (Piperata e Pozzato).
Classifica
: Perugia 48 punti; Civitanova 47; Modena 42; Verona* 32; Trentino* 30; Padova 29; Milano 28; Piacenza 27; Ravenna 25; Latina 22; Monza 18; Vibo Valentia° 12; Castellana Grotte* 8; Sora 7 (* una gara in meno; ° una gara in più).

(Fonte: comunicato stampa)

Spalding_Leaderboard