A Conegliano arriva Simone Lee, una grandissima promessa americana

LEAD_BASE_ALD

Di Stefano Benzi

La Imoco Conegliano ha appena confermato per il suo roster una giocatrice di grande interesse e di sicuro avvenire: si tratta di Simone Lee, un vero braccio di ferro, arma letale di Penn State nell’ultimo campionato universitario vinto da Nebraska. La trattativa era praticamente conclusa già a dicembre e nell’antivigilia di Natale molti siti americani avevano dato la notizia con grande risalto: mancava la data dell’arrivo della giocatrice e la presentazione alla stampa che è stata fissata per venerdì, alle 11.30.

Simone Lee insieme alla sua compagna di squadra Haleigh Washington è stata considerata dai giornalisti la miglior giocatrice in senso assoluto del campionato NCAA ed è stata nominata per il Volley Award 2018. Il suo percorso universitario è stato un crescendo: nel 2016 è partita titolare in tutte e 36 le gare della stagione segnando 506 punti… il quarto risultato assoluto per l’NCAA da quando esiste il rally point system. Quella è stata in senso assoluto la sua stagione migliore: nell’ultimo campionato è stata spesso costretta a giocare in condizioni difficili con una squadra non del tutto completa, ciononostante ha letteralmente trascinato Penn State alla semifinale del campionato perdendo solo al tie-break da Nebraska che poi ha alzato il trofeo. La Lee quest’anno ha messo a segno undici doppie-doppie, 18 punti e 15 ricezioni perfette in semifinale. Simone Lee ha 21 anni, è nata a Menomonee Falls in Wisconsin e si è laureata brillantemente in giornalismo. Un grande acquisto per Conegliano ma anche per il volley italiano.

Sandlovers_LEADERBOARD