All’Imoco servono due set con lo Sliedrecht per andare in Champions League

LEADERBOARD_GPCAR_2008

Di Redazione

Dopo il successo 3-0 ottenuto martedì in Olanda, l’Imoco Volley domani alle 20.30 al Palaverde affronta per il ritorno del turno eliminatorio che qualifica per la fase a gironi le olandesi dello Sliedrecht. Per ottenere il pass basteranno due set alla squadra di coach Santarelli, che si presenta ancora senza Fabris (e ovviamente Easy) all’appuntamento europeo. Gli arbitri designati sono Hepp (Lussemburgo) e Koutsolas (Grecia).

Athina Papafoiou, palleggiatrice greca dell’Imoco Volley: “Martedì per me è stata una giornata importante perchè per me è stata la prima volta in Champions League, non avevo mai giocato la massima coppa europea. E’ andata abbastanza bene: sono contenta che il coach mi abbia dato questa possibilità, ho fatto del mio meglio pero’ devo dire che non sono del tutto soddisfatta perché ho alternato buone cose a qualche errore di troppo. Potevo fare meglio, importante però è che abbiamo vinto. Pur non giocando una bella partita abbiamo ottenuto il risultato che volevamo. Ora dobbiamo pensare a lavorare bene in palestra e migliorare il nostro gioco e la nostra continuità.”

Come ti trovi nella tua prima esperienza in Italia all’Imoco?  “Mi piace molto l’ambiente, la società e i tifosi. Con le compagne mi trovo bene, mi aiutano molto sia in campo che fuori, è importante per me sentire questa fiducia per crescere nell’intesa e continuare a migliorare, così come mi piace il feeling nato con lo staff tecnico.”

Domani bisogna blindare la qualificazione ai gironi di Champions al Palaverde: “Sappiamo che martedì non abbiamo giocato una partita al livelli che possiamo raggiungere, valiamo molto di più.Per fortuna i nostri obiettivi continua la bionda ateniese – vanno ben oltre questo turno e possiamo migliorare molto allenandoci bene e crescendo come gruppo e come individualità. Domani con lo Sliedrecht sappiamo che dipende da noi, se giochiamo bene possiamo far valere la nostra forza, se non diamo il massimo rischiamo di complicarci la vita come si è visto per alcuni tratti di gara martedì. Quindi andremo in campo con la massima attenzione per ottenere il risultato che vogliamo.”  

ISPEDIA_LEADERBOARD