Vibo Valentia, Tubertini: “Pagata la pressione, dobbiamo diventare umili”

Sandlovers_LEADERBOARD
Ufficio Stampa Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

Di Redazione

Coach Tubertini analizza la situazione in casa Vibo Valentia dopo le prime gare della stagione: “Siamo alla terza di campionato e dobbiamo capire se vogliamo essere subito competitivi”.

Ci si lecca ancora le ferite in casa Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia dopo il bruciante ko di ieri sera contro la Kioene Padova. I giallorossi di coach Lorenzo Tubertini, sconfitti dalla compagine patavina con il punteggio di 0-3, subiscono la terza sconfitta in Campionato e il terzo ko consecutivo tra le mura amiche tra Campionato e Coppa Italia. Un inizio di stagione difficile per Coscione e compagni chiamati ora al pronto riscatto nella doppia trasferta di Monza e Bari nell’arco di tre giorni: domenica alla Candy Arena contro il Gi Group (Diretta Rai Sport 1, ore 17:30) e mercoledì 01 novembre contro Castellana Grotte. La squadra tornerà ad allenarsi oggi pomeriggio con una doppia seduta divisa tra pesi e tecnica. Sabato mattina la partenza per Monza alla quale seguirà il viaggio direzione Bari con la squadra che andrà direttamente in Puglia per il match di Ognissanti contro la neopromossa compagine pugliese.

Tornando al match di ieri sera ecco le impressioni di coach Tubertini sulla partita:”Siamo partiti bene con il cambio palla tenendo bene in ricezione, poi sono bastati un paio di turni di battuta di Padova a metterci in difficoltà e a farci perdere la tranquillità che nelle ultime due partite stavamo esprimendo. Ci siamo persi tecnicamente e da lì non siamo più riusciti a mantenere il ritmo della partita. La cosa più saggia da fare è cancellare, girare pagina. Le certezze che avevamo sono un po’ sfumate, forse eravamo un po’ carichi di aspettative, di pressioni per una partita contro una nostra diretta concorrente. Sappiamo che abbiamo delle cose su cui lavorare, anche l’opposto è un ragazzo che si deve ambientare nel nostro campionato; mi aspettavo che gli altri sostenessero di più il gioco, questo non è accaduto, ma bisogna essere fiduciosi, stare tranquilli e continuare a lavorare“.

Il tecnico emiliano traccia poi la linea da seguire e gli obiettivi da seguire: “I giocatori ci sono, non tutti sono giocatori che nelle scorse stagioni hanno giocato da titolari, ma la squadra ha un buon potenziale. Siamo alla terza di campionato e dobbiamo capire se vogliamo essere subito competitivi, oppure se invece diventiamo umili e ci misuriamo in ogni partita per il nostro livello. Per i valori che ha questa squadra deve puntare ai play-off“.

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD