Serie A2 Blu, Mondovì si impone al tie-break nel recupero di Taviano

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto Franchetti

Di Redazione

Una vittoria che dà tanto morale, oltre che smuovere la classifica, quella ottenuta dal VBC Mondovì nel recupero della prima giornata di campionato giocato sul campo di Taviano. Successo arrivato al tie-break, ma in rimonta, da 1-2 a 3-2, che potrebbe rivelarsi un vero toccasana per quelle incertezze che, a tratti, attanagliano ancora la squadra di Mauro Barisciani. Ancora una volta i piemontesi hanno iniziato il match in modo spavaldo, quasi perfetti in ogni fondamentale, ed il primo set è filato via senza troppe difficoltà. Poi il solito black-out che ha propiziato la rimonta degli avversari: Taviano si è affidata principalmente al proprio opposto e Bigarelli ha picchiato duro per ¾ del match, ma sul finale si è spento. Una bella mano alla fuga centrale nel match da parte della Pag è venuta però da qualche incomprensione di troppo tra i monregalesi. Che, però, hanno avuto il merito di ricompattarsi nei momenti delicati, riuscendo a portare la partita al tie break, dove hanno poi dilagato.

“Non sarà questa la soluzione di tutti i nostri problemi – l’analisi a fine gara di coach Mauro Barisciani – ma c’è da dire che in tutte le situazioni di chiaro-scuro nelle quali siamo incappati, abbiamo prima preso un cazzotto sui denti, poi però ci siamo rialzati. Credo che vincere in modo sofferto ci potrà essere d’aiuto: dopo due set obiettivamente difficili, abbiamo giocato un quarto e quinto parziale di alto livello. Quel che voglio dire è che siamo stati in grado di gestire bene la pressione. E non era cosa scontata. Individualmente, ognuno ha fatto la propria parte: da Mercorio, che ha ricevuto con il 67% di positività, è esattamente quello che mi aspetto; così come Borgogno, autore di un gran primo set, ma anche protagonista in numerosi break importanti. Tirando le somme sono contento della prestazione totale, in linea con quanto sta facendo la squadra, che dimostra di essere reattiva nonostante i suoi problemi”.

LA PARTITA – Squadre a stretto contatto di gomito in avvio di partita. Il primo break lo trova Mondovì nel turno in battuta di Paoletti: arriva il muro di Picco su Astarita ed è 7-9. Astarita si riscatta murando Paoletti, ma viene a sua volta fermato da Cortellazzi, poi è Parusso a murare Bigarelli e sul punteggio di 9-12 arriva il time out per Taviano. Il set prosegue a suon di muri: Torsello blocca Borgogno e la Pag recupera un break (11-12), ma il mani-out di Mercorio su Torsello rilancia il VBC 13-16. Bigarelli riavvicina i pugliesi (15-17), Borgogno li ricaccia indietro (16-19), poi Mondovì va sul 18-22 con un errore dello stesso Bigarelli che finisce in panchina. Chiude l’attacco di Paoletti.

Secondo set, è Taviano a trovare il break sul diagonale lungo di Astarita, poi Bigarelli piazza l’ace del 5-2 ed è subito time out per Barisciani. La battuta di Parusso costringe Mariella al fallo d’invasione, Mercorio riporta sotto il VBC (5-6) ma Ruiz infila tra le mani del muro avversario il punto del -nuovo +3 salentino (6-9). Due punti di Bigarelli, pallonetto e attacco lungo, fanno volare la Pag che con il mani-out di Astarita raggiunge il massimo vantaggio sul punteggio di 8-14, costringendo ancora Barisciani ad interrompere il gioco. Si riprende, entra Maccabruni al posto di Cortellazzi, ma c’è solo Taviano in campo: Astarita in attacco, Bigarelli ace, fallo per Maccabruni, ancora pallonetto di Bigarelli ed il VBC è doppiato sul 9-18. Set tutto in discesa per i padroni di casa, che chiudono su errore avversario.

Mondovì riordina le idee e parte bene nel terzo: due attacchi di Borgogno portano il VBC sull’1-3. Il solito Bigarelli impatta per Taviano (5-5), Paoletti risponde (5-7) ed Astarita fa altrettanto per il diagonale del 9-9. Bigarelli tira a tutto braccio il lungo linea dell’11-9 e c’è il time out di Barisciani. Arriva anche il muro di Musardo su Borgogno e siamo 12-9 Pag. Uno dei pochi errori di Bigarelli in fase di contrattacco-punto rimette in corsa i monregalesi (14-13), che pareggiano e mettono la freccia grazie a due attacchi di potenza messi a terra da Paoletti (15-16). Taviano ritrova il break murando Paoletti e va sul set-ball (24-22), poi passa a condurre il match con Ruiz.

Subito Taviano in avvio di quarto set: due punti di Astarita in attacco, muro su Borgogno, a segno dal centro Misaro e i leccesi sono avanti 4-1. Dopo il time out di Barisciani arriva il sorpasso piemontese (4-5): attacco di Paoletti, seguito da due errori pugliesi con Bigarelli e Musardo. L’ace di Borgogno dà fiato alla manovra monregalese sul 5-7, ma l’errore di Picco riporta in parità la Pag a 8. Bigarelli fa tutto da solo: piazza l’ace del +2 tavianese (14-12), poi sbaglia quello della nuova parità avversaria (14-14). Borgogno prima, Paoletti poi, rimettono in corsa Mondovì che scappa 14-16. Ancora l’opposto monregalese a segno sul 20-23, ma la palla del tie-break arriva su errore di Ruiz.

Partenza razzo del VBC nel set decisivo: ace di Picco, muro per Borgogno su Bigarelli, mani-out di Paoletti e punteggio sullo 0-3. Time out della panchina tavianese, ma la musica non cambia: un muro di Paoletti su Ruiz, l’attacco in lungo linea di Mercorio e Mondovì cambia campo sul 3-8. La battuta vincente di Parusso costringe Licchelli ad interrompere ancora il gioco sul punteggio di 3-9, ma arrivano il muro di Picco e quello di Mercorio che mettono il suggello sull’incontro (3-11). Il punto della vittoria porta la firma di Picco.

La classifica aggiornata, dopo il recupero di Taviano, vede il VBC Mondovì occupare l’ottava posizione del Girone Blu a quota 7 punti.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008