Nadia Bala e la possibile esclusione dall’Europeo di Sitting Volley

PSG_2019_PREE_LEAD

Di Redazione

Il Sitting Volley in Italia si esprime anche nel sorriso e nella tenacia di un nome e un cognome: Nadia Bala, vero volto di una disciplina che merita maggiore visibilità sul territorio nazionale. Nella giornata di ieri, Gian Luca Pasini ha aperto una discussione sul suo blog “Dal15al25“, relativa alla ventinovenne giocatrice veneta, fondatrice dell’Associazione “Vinci l’Epilessia”. Sembrerebbe, infatti, ma non ci sono ancora conferme ufficiali, che Nadia Bala non parteciperà all’Europeo che si disputerà dal 4 al 12 novembre in Croazia.

Il volto più noto del sitting volley italiano non è, infatti, nella lista delle atlete azzurre che parteciperanno al collegiale di Codognè (TV) dal 31 ottobre al 3 novembre. Un’autentica stranezza visto il valore tecnico e lo spessore morale della giocatrice in questione, figura fondamentale nella promozione e nella diffusione di questo sport.

Come riportato anche sul blog de La Gazzetta, però, ad oggi non è presente nessun comunicato ufficiale da parte della Federazione. Una situazione che desta qualche perplessità…

Per tale ragione abbiamo provato a sentire il parere della diretta interessata, Nadia Bala: “In questo momento preferisco non sbilanciarmi sulla vicenda. Come sapete non sarò presente al collegiale di Codognè. Sono molto dispiaciuta per la situazione, ma ad ora preferisco non rilasciare nessun genere di dichiarazione…“.

 

 

Sandlovers_LEADERBOARD