B1 femminile girone A, inizia l’avventura dell’Abo Offanengo con Parella Torino

POLICARDO_LEAD

Di Redazione

Il conto alla rovescia sta per passare dai giorni alle ore, assottigliandosi verso un giorno di per sé storico per la società. L’Abo Offanengo è pronta per il debutto assoluto nel campionato di B1 femminile, serie finora mai disputata e conquistata lo scorso giugno attraverso la vittoria nei play off di B2. Domenica alle 18 tra le mura amiche del PalaCoim le ragazze di Giorgio Nibbio affronteranno il Parella Torino in quella che è una sfida tra “matricole”, essendo anche le piemontesi neopromosse nella terza serie nazionale

L’Abo arriva alla “prima” ufficiale dopo aver affrontato un ricco pre-campionato, dove spesso e volentieri le neroverdi hanno brillato nei test, vincendo per esempio il torneo di Ostiano e conquistando il secondo posto al PalaCoim nei Trofei Duemme e Taverna, arrivando in entrambe le occasioni al tie break. A disposizione del confermato coach Nibbio, una rosa giovane puntellata da alcuni elementi di esperienza per un mix tecnico e di gruppo che finora ha dato buoni segnali. Ora, però, inizia un altro capitolo del libro, dove a ogni pagina ci sono tre punti in palio e dove il risultato assume una maggiore rilevanza.

“L’esordio – afferma Giorgio Nibbio – è sempre particolare, ma il clima è buono e c’è voglia di iniziare. Il nostro pre-campionato è andato bene, anche al di sopra delle aspettative essendo un gruppo nuovo. Si sono viste cose buone e altre dove dobbiamo lavorare tantissimo; si è notata la caratteristica di una squadra che sta bene in campo e non molla, l’intesa tra palleggiatrice e attaccanti sta crescendo”. Quindi guarda al primo avversario sul cammino dell’Abo. “Parella è una neopromossa come noi che cercherà di mantenere la categoria; parte avvantaggiata sul discorso amalgama e ha giocatrici di valore come Bertolotto, Ortolani e Varaldo”.

Nell’esordio, Offanengo dovrà rinunciare alla centrale Monica Rettani, che sabato scorso ha accusato una distorsione alla caviglia nella finale del Trofeo Centrofaip-Taverna contro Ospitaletto.

L’AVVERSARIO – Il Parella Torino si affaccia in B1 dopo un doppio salto in avanti che ha visto la formazione cittadina passare in due stagioni dalla C alla terza serie nazionale “rosa”. Nella scorsa stagione, le piemontesi hanno condiviso a distanza con Offanengo la gioia della promozione dalla B2 alla B1, sebbene per Parella l’esultanza sia arrivata all’ultima giornata di regular season, mentre l’Abo ha potuto liberare l’urlo più avanti, al termine dei play off. Sulla panchina di Torino c’è ancora coach Andrea Manno, mentre tra le giocatrici più esperte figurano la palleggiatrice Nadia Bertolotto e la schiacciatrice Maria Elena Ortolani (anche ex Castelfidardo e Loreto in A2), entrambe classe 1989. Inoltre, tra i riferimenti importanti spicca anche l’opposta Barbara Varaldo, capitano delle due promozioni.

“Anche per noi – osserva il tecnico Andrea Manno – si tratta del primo anno in B1 ed è un’esperienza nuova anche per quasi tutti, quindi cercheremo di mantenere la categoria. Ho a disposizione un gruppo mediamente giovane che ha poca esperienza in terza serie nazionale, con alcune ragazze confermate dopo la promozione della scorsa stagione. A primo acchito, l’Abo mi sembra una squadra compatta e ben organizzata, che sa cosa fare in campo. L’esordio nasconde sempre insidie per tutti e il fattore caratteriale può incidere molto sul risultato. Credo possa uscirne una bella partita”.

GLI ARBITRI – A dirigere l’incontro tra Abo Offanengo e Parella Torino saranno il primo arbitro Giuseppe Fichera e il secondo arbitro Barbara Manzoni.

IL TURNO – Questo il programma della prima giornata d’andata del girone A di B1 femminile: Eurospin Ford Sara Pinerolo-Cosmel Gorla, Don Colleoni Trescore-Arredo Frigo Makhymo Acqui, Tecnoteam Albese-Pneumax Lurano, Volley 2001 Garlasco-Brembo Volley Team, Abo Offanengo-Parella Torino, Alfieri Cagliari-Florens Re Marcello Vigevano, Lilliput Settimo Torinese-Capo D’Orso Palau.

(Foto: Comunicato Stampa)

ISPEDIA_LEADERBOARD