Liu•Jo: la Nordmeccanica si è presentata ufficialmente

LEAD – Suzuki – Liberini
Salvatore Marrone

Di Redazione

Le emiliane sono pronte ad indossare il loro vestito più bello.

Nella giornata che apre la settimana che porterà all’esordio in campionato sabato al PalaPanini con Scandicci, la Liu•Jo Nordmeccanica Modena si è presentata agli sponsor e ai suoi partner. Anche in questa occasione, come lo scorso anno, l’evento è andato in scena presso i saloni dell’azienda Liu•Jo a Carpi, per testimoniare lo stretto rapporto che lega la famiglia Marchi e Cerciello. Un appuntamento che ha portato, tra le altre cose, a svelare anche le nuove divise e colei che ha ereditato i gradi di capitano. Davanti ad una platea piuttosto gremita, con le istituzioni cittadine rappresentate dal sindaco Muzzarelli e dall’assessore allo sport Guerzoni e tante autorità di Modena e Piacenza, a prendere la parola per i primi saluti è stato il Presidente Onorario Antonio Cerciello che, come sempre, ha ricordato gli ambiziosi obiettivi che anche quest’anno si è posta la società: “Innanzitutto voglio ringraziare il sindaco, l’assessore e tutte le autorità delle due città. Se siamo qui voglio ringraziare anche i fratelli Marchi e Liu•Jo, avere amici così non è facile nella vita. Sono orgogliosi di avere loro e tanti altri qui a Modena. Quest’anno mio figlio, il Direttore Generale Varacca, l’allenatore mi hanno chiesto uno sforzo e sono state prese le giocatrici che loro volevano. Lo scorso anno abbiamo conquistato il secondo posto, quest’anno voglio il primo, voglio lo Scudetto”.

 

A prendere la parola poi il padrone di casa, Marco Marchi: “E’ una soddisfazione essere qui con tutta la famiglia Cerciello, sono persone straordinarie. Fare sport a volte significa anche mettere insieme processi di vita, emotivi e quello che accomuna le nostre due famiglie è la volontà di far bene ed essere persone serie. Questa non è una cosa così scontata in giro per il mondo oggi. Noi siamo orgogliosi di far parte di questo progetto e speriamo, come ha detto anche Antonio Cerciello, di ottenere grandi risultati. Modena lo merita e noi siamo qui per poter dare a Modena le soddisfazioni più grandi possibili”.

 

Pronto alla nuova avventura che partirà sabato anche il Presidente Vincenzo Cerciello: “Ogni stagione per noi dev’essere vincente, non lo diciamo solo a voce, ma lo confermiamo anche coi fatti. Se andiamo a vedere ogni anno è arrivata la dimostrazione che le scelte e gli investimenti ci hanno portato ad ottenere finali e successi che vanno condivisi con tutti i partner. Grazie, quindi, al gruppo Liu•Jo, ma anche a tutti gli sponsor di Modena e Piacenza che ci hanno sostenuto fino ad ora. Abbiamo sponsor nazionali e multinazionali, questo fa capire quanto le società vogliano affiancarsi a questo brand. Per riempire palazzetti e portare pubblico, poi, bisogna essere in grado di creare un’emozione e questo si fa con un progetto serio. Noi siamo partiti da Piacenza con 300 tifosi, che sono diventati poi mediamente 2000-2500 quando ci siamo trasferiti al PalaBanca. Lo scorso anno qua a Modena abbiamo ottenuto qualche risultato non positivo, poi le cose sono migliorate e anche qui che è la patria del volley siamo arrivati a riempire il PalaPanini per le Finali Scudetto, oltre a portare 400 tifosi per una Final Four di Coppa Italia a Firenze”.

 

Il Direttore Generale Giorgio Varacca ha poi riepilogato i passaggi che hanno portato a creare la squadra che combatterà sul campo quest’anno: “E’ chiaro che ogni anno bisogna partire con la voglia di arrivare più in alto possibile e quando si cerca di creare una squadra non è sempre possibile portare a casa tutte le giocatrici che vorresti. Ti devi confrontare con problemi economici e tante altre cose percui l’obiettivo dev’essere quello di creare una vera squadra. A questo punto della stagione ci stiamo allenando tanto, non possiamo essere ancora al meglio, ma dal punto di vista tecnico ci sono le caratteristiche per fare molto bene anche se ci confronteremo con tante altre realtà che hanno messo in campo squadre molto forti. Noi non ci nascondiamo, siamo convinti di essere forti e poi dovremo dare quel qualcosa in più, magari grazie anche all’aiuto del nostro pubblico”.

 

Sul palco è poi il turno anche del coach, Marco Gaspari: “Ormai sono un po’ di anni che lavoro con la famiglia Cerciello, dallo scorso anno ho avuto anche il piacere di conoscere la famiglia Marchi. E’ vero che è una società molto esigente, ma penso che nessun allenatore non voglia raggiungere determinati traguardi. Negli ultimi anni è vero che tante squadre sono cresciute, ma sono cresciute fisicamente anche tante giocatrici che stanno cambiando un po’ la pallavolo da questo punto di vista. Di conseguenza sappiamo che raggiungere l’obiettivo richiesto richiede lavoro, non abbiamo la Champions League quest’anno e penso potrà essere davvero molto utile sotto il punto di vista degli allenamenti. Quanto servirà per vedere la miglior squadra? Dobbiamo essere consapevoli che ne servirà un po’, ma non dobbiamo usare questo alibi per aspettare. Oggi inizia la prima vera settimana completa in vista dell’inizio del campionato che è sabato, abbiamo una squadra esperta, che sa come si gioca a pallavolo. La problematica è quella di amalgamare le individualità e metterle al servizio della squadra, sarà questa la cosa più importante”.

 

Infine la nuova capitana, che sarà anche l’atleta che da più anni milita in maglia bianconera ovvero Laura Heyrman: “Per me questo ruolo è una cosa nuova, mi sarebbe piaciuto farlo da tempo e ora che sono stata scelta sono davvero contenta. Ormai sono un po’ di anni che sono arrivata a Modena, ero molto giovane e ho firmato un accordo per altri due anni. Qui mi sento a casa e mi trovo molto bene, sarò sempre pronta per le mie compagne, per aiutarle e dare il mio apporto. Cosa mi porto dietro dall’estate? Poco perché non è andata molto bene con la nazionale belga, però in queste difficoltà si cresce e dunque ricomincio il mio percorso qui a Modena con questa certezza in più”.

 

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD