Castellana: si ferma il percorso in Coppa Italia per la Bcc

PSG_2019_PREE_LEAD
Ufficio Stampa Kioene

Di Redazione

Svanisce il sogno pugliese.

Non riesce l’impresa alla Bcc Castellana Grotte che cede in tre set a Padova contro una formazione apparsa più concreta e lucida sul terreno di gioco.

Castellana ha avuto le sue possibilità soprattutto nei primi due set ma qualche indecisione di troppo ha permesso ai padroni di casa di recuperare lo svantaggio e portare a casa il risultato sia pur con distacchi minimi nei due set. Randazzo (14 punti) è stato il migliore dei patavini ma buona la prestazione collettiva in battuta con Cirovic (11) letale nei momenti importanti della partita. Alla Bcc non sono sufficienti le prestazioni di Moreira (14) e De Togni – 10 punti con 4 muri – per allungare il match.

Esperienza da portare in memoria per i pugliesi – al loro primo banco di prova ufficiale con la Superlega –  per il prosieguo di stagione. Stagione che comincerà fra 10 giorni nei quali il team gialloblù proverà a limare il proprio feeling di squadra oltre ad eliminare qualche errore di troppo.

LA PARTITA

Castellana schiera Hebda e Moreira in quattro, De Togni e Costa al centro con Tzioumakas opposto a Paris e Cavaccini libero. Risponde Padova con Nelli opposto a Peslac, Cirovic e Randazzo martelli, Volpato e Polo centrali , Balaso libero.

Parte forte la Bcc che sfrutta la buona battuta di Paris e manda a nozze i suoi compagni in contrattacco, 2-6, costringendo padova al time out. 

La Kioene però si riporta in partita anche grazie a qualche errore pugliese ed è Lorizio questa volta  a fermare ka gara, 10-9.

Si prosegue a strappi con gli ospiti che sfruttano ancora il servizio per andare a +3 ma che poi sbagliano tutto e regalano la parità a Padova , 18-18, altro timeout. Il 25-23 finale lascia più di qualche recriminazione alla formazione pugliese.

La Kioene , più concreta, nel secondo set si stacca sin dalle prime battute sulle ali della vittoria del primo parziale ma la Bcc ritrova ordine in campo ed efficacia riagguantando a  quota 20 gli avversari; Tzioumakas porta addirittura gli ospiti al set ball, 23-24 ma i patavini restano freddi e con un ace ed un muro portano a casa anche il secondo set, 26-24.

Nel terzo set c’è Canuto in campo al posto di Hebda fra gli ospiti e Sperandio per Volpato nei padroni di casa col parziale che parte in equilibrio, 8-8. Pesano gli errori in casa BCC che si lascia scappare gli avversari, 14-10. Cazzaniga rileva Tzioumakas ma Padova non regala nulla trovando in Randazzo il suo punto di riferimento in attacco. Nel finale Castellana si porta a -1 ma la battuta dell’ottimo Cirovic, 24-21, spegne di fatto le speranze pugliesi e regala la qualificazione alla Kioene. 

 

Alberto Polo (Kioene Padova): “E’ stata una partita molto difficile, noi siamo stati bravi a rimanere attaccati al risultato, ma i miei complimenti vanno anche a Castellana Grotte che ha lottato su ogni pallone. Partite combattute come questa aiutano a crescere come squadra”.
Giorgio De Togni(BCC Castellana Grotte): “All’inizio del campionato è normale che il livello di gioco non sia molto alto e a volte anche alcune azioni facili non riescono bene. Padova è stata più lucida nelle cose semplici e questo ha permesso loro di chiudere con la vittoria. Ora ci serve un bagno d’umiltà e ricominciare da qui”. 

 

Kioene Padova – BCC Castellana Grotte 3-0 (25-23, 26-24, 25-22) 

Kioene Padova: Peslac 1, Cirovic 11, Volpato 5, Nelli 11, Randazzo 14, Polo 8, Balaso (L), Sperandio 1, Premovic 3. N.E. Scanferla, Veronese, Gozzo. All. Baldovin. 

batt. sb. 11, ace 5, ric. pos. % 46, prf. 28, attacco 51%, muri 5, errori 15.

BCC Castellana Grotte: Paris 3, Moreira 14, De Togni 10, Tzioumakas 8, Hebda 4, Ferreira Costa 5, Pace (L), Cavaccini (L), Canuto 4, Cazzaniga 3, Garnica 0. N.E. Zauli, Ferraro, Rossatti. All. Lorizio.

 batt. sb. 9, ace 8, ric. pos. % 41, prf. 34, attacco 42%, muri 9, errori 14.

ARBITRI: Pozzato, Frapiccini. NOTE – durata set: 33′, 31′, 27′; tot: 91′.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_BASE_ALD