L’Italia dopo la Croazia, Mazzanti: “Centrato l’obiettivo minimo, dobbiamo fare di più”

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

L’Italia si qualifica prima del suo girone, il Pool B, ed elimina un ostacolo che si voleva evitare, quello del knock-out game che porterà ai quarti di finale che l’Italia ha conquistato di diritto. Ora la squadra può tirare il fiato, e trasferirsi a Baku dove attende la vincente tra Olanda e Croazia.

Davide Mazzanti: “Siamo molto felici per la qualificazione diretta ai quarti di finale, è stato sempre il nostro obiettivo e quindi va bene così. Meno bene, invece, è andata la partita perché non siamo riusciti a esprimere il nostro gioco e la Croazia ci ha messo parecchio in difficoltà. Nei primi due set meglio, poi forse complice la qualificazione ottenuta c’è stata parecchia confusione. Nel tie-break, invece, siamo riusciti a ritrovaci. Ora avremo a disposizione tre giorni molto importanti per recuperare e farci trovare pronti per il quarto di finale sia dal punto di vista tecnico che mentale. In queste prime tre partite non abbiamo fatto vedere il livello di pallavolo che siamo capaci di esprimere e quindi bisognerà lavorare duro perché questa squadra può dare molto di più. Centrato l’obiettivo minimo, adesso abbiamo l’occasione di fare qualcosa di grande, ma tanto dipenderà da noi.”

Alessia Orro: “Quella di oggi è stata una partita molto sofferta e sicuramente possiamo far meglio sotto tanti aspetti, però siamo contente per aver ottenuto la qualificazione ai quarti. D’ora in avanti dovremo impegnarci al massimo, perché valiamo molto di più di quanto mostrato nel girone. Sfrutteremo nel migliore dei modi questi giorni di riposo perché la prossima partita sarà veramente tosta e noi comunque non ci vogliamo accontentare. Metteremo in campo tutta la nostra grinta per stupire, il sogno è tornare a casa con una medaglia.”

Cristina Chirichella: “Siamo state brave a centrare subito la qualificazione ai quarti, anche sa dal punto di vista del gioco non ci siamo espresse ad altissimo livello. In alcuni frangenti siamo andate in confusione, però nel tie-break abbiamo reagito, rimanendo imbattute nel girone. Dalla prossima partita inizierà tutto un altro Europeo, con le partite da eliminazione diretta non potremo più permetterci di sbagliare. Dovremo dare il massimo e credo che se ritroveremo il nostro gioco potremo dare del filo da torcere a tutte le avversarie.”

 

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE

Commenta per primo

Lascia un commento