Il Gi Group Team Monza conquista un buon secondo posto al Trofeo “Città di Padova”

Spalding_Leaderboard

Di Redazione

Si chiude con un secondo posto la partecipazione del Gi Group Team Monza alla prima edizione del “Trofeo Città di Padova”. I monzesi, dopo la vittoria in semifinale di ieri per 3-2 contro i padroni di casa della Kioene, hanno ceduto in finale ai campioni d’Italia in carica della Cucine Lube Civitanova, capace di chiudere il match con rotondo 3-0. Ancora senza gli assenti Buti, Botto, Shoji e Walsh, e in attesa del rientro di Beretta, il Gi Group Team Monza ha comunque espresso a tratti un ottimo gioco, tenendo testa ai marchigiani nella metà del secondo set. Rispetto alla gara con Padova, però, i monzesi non sono riusciti ad essere continui con il servizio, consentendo agli uomini di Medei di contrattaccare con efficacia e liberare la vena realizzativa di Kovar e Sokolov. Per Monza buon impatto sulla gara di Hirsch (7 punti e 2 muri) e Dzavoronok (7 punti e 2 ace) ma alla fine sono i marchigiani, guidati nel terzo gioco da un ispirato Casadei, a fare loro la finale ed il trofeo. Domani per la squadra di Falasca è previsto un giorno di riposo: si torna in campo martedì per la doppia seduta tra pesi e tecnica.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Rocco Barone (centrale Gi Group Monza):
 “Stasera abbiamo trovato di fronte a noi un avversario di grande spessore. Civitanova ci ha messo in difficoltà con il servizio, limitando la possibilità di fare cambio palla e di tenergli testa nei finali di set. Dispiace non essere riusciti a vincere questa finale, anche se sappiamo che in questo momento quello che conta è migliorare il più possibile in vista dell’inizio della stagione. L’obiettivo, infatti, è lavorare in palestra al massimo durante la settimana, in attesa che il roster sia al completo, e trovare i giusti meccanismi”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Subito break deciso della Cucine Lube Civitanova che con Juantorena e Kovar vola sul 7-2, costringendo Falasca al time-out. Al ritorno in campo il Gi Group Team Monza reagisce con Arasomwan ma Candellaro e due errori monzesi agevolano l’ascesa marchigiana, 11-4 e Falasca chiama nuovamente a raccolta i suoi. Con pazienza i brianzoli risalgono la china trainati da Dzavoronok e l’ace di Blasi, 14-10, ma un nuovo break consente a Civitanova di riallungare, 16-10. I monzesi si rifanno sotto con Finger 18-15 e Medei chiama time-out. Al ritorno in campo il Gi Group Team prova ad agganciare il pari con Finger (22-19) ma Juantorena e Sokolov chiudono il set per la Lube, 25-20

SECONDO SET
Il secondo set si apre come si era chiuso il primo: Civitanova che scappa e Gi Group Team che insegue (4-2). Questa volta la squadra di Falasca appare però più convinta: Langlois e Arasomwan firmano il pronto pareggio (7-7). Punto a punto di grande intensità fino al 10-10, poi ancora fuga dei marchigiani con Juantorena e Zhukouski (14-11) e time-out Monza. Alla ripresa del gioco Civitanova continua a spingere sull’acceleratore con Sokolov (16-11) e Falasca chiama nuovamente la pausa. Hirsch e Dzavoronok provano a spingere Monza al recupero (22-20) ma la Lube non cede e chiude il gioco 25-21.

TERZO SET
Nel terzo set è equilibrio fino al 6-6, con il Gi Group Team a martellare con Dzavoronok, Barone ed Hirsch e Lube a rispondere con Cester e Casadei. Un nuovo break di Civitanova con Milan e Kovar (2 ace) vale il distacco dei marchigiani, 9-6 e Falasca chiama time-out. Hirsch guida Monza al meno due, 11-9, ma Casadei riporta i suoi avanti, 12-9. Nella fase centrale è nuovo allungo dei ragazzi di Medei con Candellaro, Zhukouski e Casadei, 17-12, il Gi Group Team si fa sotto con Barone, Dzavoronok e Hirsch 24-17 ma non basta. Casadei chiude set, 25-17 e partita 3-0 per i campioni d’Italia in carica che vincono il torneo.

Si chiude con un secondo posto la partecipazione del Gi Group Team Monza alla prima edizione del “Trofeo Città di Padova”. I monzesi, dopo la vittoria in semifinale di ieri per 3-2 contro i padroni di casa della Kioene, hanno ceduto in finale ai campioni d’Italia in carica della Cucine Lube Civitanova, capace di chiudere il match con rotondo 3-0. Ancora senza gli assenti Buti, Botto, Shoji e Walsh, e in attesa del rientro di Beretta, il Gi Group Team Monza ha comunque espresso a tratti un ottimo gioco, tenendo testa ai marchigiani nella metà del secondo set. Rispetto alla gara con Padova, però, i monzesi non sono riusciti ad essere continui con il servizio, consentendo agli uomini di Medei di contrattaccare con efficacia e liberare la vena realizzativa di Kovar e Sokolov. Per Monza buon impatto sulla gara di Hirsch (7 punti e 2 muri) e Dzavoronok (7 punti e 2 ace) ma alla fine sono i marchigiani, guidati nel terzo gioco da un ispirato Casadei, a fare loro la finale ed il trofeo. Domani per la squadra di Falasca è previsto un giorno di riposo: si torna in campo martedì per la doppia seduta tra pesi e tecnica.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Rocco Barone (centrale Gi Group Monza):
 “Stasera abbiamo trovato di fronte a noi un avversario di grande spessore. Civitanova ci ha messo in difficoltà con il servizio, limitando la possibilità di fare cambio palla e di tenergli testa nei finali di set. Dispiace non essere riusciti a vincere questa finale, anche se sappiamo che in questo momento quello che conta è migliorare il più possibile in vista dell’inizio della stagione. L’obiettivo, infatti, è lavorare in palestra al massimo durante la settimana, in attesa che il roster sia al completo, e trovare i giusti meccanismi”.

 

Gi Group Team Monza – Cucine Lube Civitanova 0-3 (20-25, 21-25, 17-25)
Gi Group Monza
: Arasomwan 5, Blasi 1, Dzavoronok 7, Barone 6, Finger 4, Langlois 2; Rizzo (L). Karakula, Brunetti, Terpin, Hirsch 7, Mazza. All. Falasca.
Cucine Lube Civitanova: Kovar 10, Candellaro 4, Zhukouski 6, Juantorena 4, Stankovic 5, Sokolov 12; Grebennikov (L). Marchisio (L), Casadei 8, Cester 2, Milan 6. All. Medei

NOTE
Arbitri
: Lot, Florian
Durata set: 
23’, 24’, 22’. Totale 1h09’
Gi Group Team Monza: battute vincenti 4, sbagliate 10, muri 7, errori 14, attacco 36%
Cucine Lube Civitanova: battute vincenti 9, sbagliate 17, muri 5, errori 26, attacco 59%

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC